Home Personaggi Morte Marco Pantani, un mistero lungo 15 anni: omicidio o overdose?

Morte Marco Pantani, un mistero lungo 15 anni: omicidio o overdose?

A quindici anni dalla morte di Marco Pantani non si è ancora fatta luce sulla vicenda che ha visto perdere la vita al grande Pirata: la madre non ha mai smesso di lottare.

Morte marco pantani

Oggi a Domenica In la conduttrice Mara Venier incontra la mamma di Marco Pantani, il campione del ciclismo morto il 14 febbraio 2004 in circostanze ancora poco chiare.

Stando all’autopsia il Pirata è stato ucciso da un’edema polmonare conseguente a quella che è stata dichiarata un’overdose di cocaina.

Morte Marco Pantani, un mistero lungo 15 anni

Da anni anche Le Iene si occupano della morte di Marco Pantani, avvenuta ormai 15 anni fa.

Tonina Pantani la mamma del campione non ha mai smesso di chiedere la verità “Da quando ho saputo della sua morte sapevo che me lo avevano ucciso”.

La donna è stata da sempre convinta che suo figlio sia stato ucciso per qualche scomodo segreto in merito al doping nel ciclismo.

Il pirata, che ha vinto ben 46 vittorie nella sua carriera, nel 1999 fu squalificato al Giro d’Italia per uso di doping, un fatto che ha sempre negato.

Tuttavia l’ombra del doping lo ha seguito fino alla fine, facendolo cadere in una grande depressione.

Omicidio o suicidio?

“Me lo hanno ammazzato” ripete da quindi anni Tonina, che non si è mai rassegnata a quanto emerso dalle indagini, chiuse forse troppo velocemente.

Indizi mai analizzati e piste che non sono mai state seguite, in un mistero che difficilmente vedrà la luce.