Home Televisione Lucia Ocone, chi è: al cinema nel nuovo film di Fausto Brizzi,...

Lucia Ocone, chi è: al cinema nel nuovo film di Fausto Brizzi, con Claudio Bisio

Se mi vuoi bene uscirà nelle sale cinematografiche il 17 ottobre e per Lucia Ocone è il quinto film che la vede lavorare col regista Fausto Brizzi.

Lucia Ocone

Tantissimi ospiti, oggi a Verissimo. Tra questi, Silvia Toffanin ospiterà negli studi anche Lucia Ocone e Claudio Bisio, che presenteranno il nuovo film che li vede protagonisti. Si intitola Se mi vuoi bene, regia di Fausto Brizzi.

Leggi anche –> Claudio Bisio, l’attore alle prese con la depressione cronica

Chi è Lucia Ocone

L’attrice e imitatrice è nata ad Albano Laziale il 3 maggio 1974. Il pubblico la conosce a apprezza sin dalle sue prime apparizioni televisive, dove si è fatta riconoscere per una grande simpatia e carica comica. Poi dopo la tv, è stata la volta del passaggio al grande schermo, con esilaranti pellicole cinematografiche.

Tutto è iniziato nel programma di varietà Bulli & Pupe a inizio degli anni ’90, per poi entrare nel cast fisso di un programma cult come Non è la Rai. Il successo arriva nel 2000 circa, con le indimenticabili edizioni di Mai dire Domenica e Mai dire Grande Fratello, condotti dalla Giallapa’s Band. Nel 2018 è nel cast di Mai dire talk.

Tantissimi i progetti cinematografici abbracciati: Mi fido di te del 2007, Maschi contro femmine del 2010, Nessuno mi può giudicare del 2011, Tutta colpa di Freud del 2014, Poveri ma ricchissimi del 2017, Metti la nonna in freezer del 2018. All’attivo non mancano le fiction: Una famiglia in giallo, Il commissario Manara, Tutti insieme all’improvviso.

Il nuovo film di Lucia Ocone

In occasione della conferenza stampa di Se mi vuoi bene, l’ultimo film a cui ha lavorato Lucia Ocone che sarà presto al cinema, l’attrice ha rivelato di avere molto in comune con Loredana, il personaggio che Fausto Frizzi le ha voluto affidare.

“Ho delle cose in comune col mio personaggio, che è una sfigata: l’insicurezza, la basse autostima, la paura di non essere mai abbastanza. So che non si vede, perché lo copro col ca***ggio, ma invece somiglio molto a Loredana. Questo film l’ho amato molto, non solo perché era un film divertente, ma anche per il suo messaggio, che è volersi bene, è esserci per l’altra persona, che è un messaggio molto importante in questo momento”.