Home Eventi Novara Indie Film Session (NIF): intervista a Annunziato Gentiluomo (ESCLUSIVA)

Novara Indie Film Session (NIF): intervista a Annunziato Gentiluomo (ESCLUSIVA)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04
CONDIVIDI

Il NIF o Novara Indie Film Session fa parte di un circuito di rassegne che hanno come scopo quello di portare produzioni indipendenti di qualità alla portata di tutti. Spesso infatti i film indie sono difficilmente trasmessi nelle sale cinematrografiche, orientate in genere verso i blockbuster.

NIF novara indie film session
Locandina del NIF 2019

Al NIF, oggi, giovedì 26 settembre 2019, dalle ore 17.00 alle ore 00.00, presso il Cinema Araldo (via Maestra 12) sarà possibile assistere a lungometraggi e corti provenienti da tutto il mondo. Abbiamo intervistato Annunziato Gentiluomo, Presidente dell’Associazione ArtInMovimento che cura il NIF.

Quali sono i criteri adottati nella selezione dei film?

I criteri di selezione ruotano soprattutto intorno all’aspetto tecnico del film, ovvero regia, fotografia, storia etc. Valutiamo con attenzione l’estetica del film e la capacità di esprimersi attraverso linguaggi poco convenzionali, senza comunque tralasciare prodotti più classici.

Come è nata l’idea di questa rassegna?

L’idea di questa rassegna, che al suo interno prevede film più o meno recenti, nasce con lo scopo di promuovere in altre città tutto il meglio del Torino Underground Cinefest [capostipite di queste rassegne di film indipendenti, n.d.r]. Il NIF, come altre rassegne che proponiamo ogni anno, ne rappresenta una costola importante. Infine, cerca di sensibilizzare il cinefilo in vista della prossima edizione.

Chi ha assistito al Torino Underground Cinefest cosa si aspetta dal NIF?

Chi conosce il Torino Underground sa che assisterà ad una selezione importante di film provenienti da ogni angolo del pianeta e che hanno anche partecipato a festival più prestigiosi come Cannes, Berlino, Toronto, Locarno e Venezia.

Con ArtinMovimento vi spendete spesso in questo tipo di eventi. Credi che ci sia una mancanza di attenzione da parte delle istuzioni verso il cinema Indie?

No, non credo ma è importante che ci sia impegno da parte di ognuno, soprattutto dal basso, affinché la cultura si diffonda e sia il volano per quel cambiamento sociale che ci aspettiamo. ArtInMovimento è impegnata in diversi eventi culturali, come i festival che organizziamo insieme all’associazione SystemOut, ma anche in eventi più a sfondo sociale come il convegno “Andare Oltre: Uniti nella luce” che si terrà dal 18 al 20 ottobre e che vuole essere un modo per chi ha vissuto un lutto di trovare un luogo di riflessione, di accoglienza e di solidarietà.

Tu sei anche scrittore…di cosa parla il tuo libro in uscita?

Io l’anno scorso ho pubblicato  “Sapere, Saper Fare, Saper Essere nel Reiki” che è una rilettura dei concetti chiave della didattica attuale in modo innovativo. Nel libro ho presentato quella che potrebbe essere una condotta per un operatore olistico, che io definisco un ambasciatore dell’amore e del servizio perché è normale che un servizio venga retribuito ma sempre con un occhio di riguardo verso chi non può permettersi un certo tipo di servizi ma ne ha bisogno. Il prossimo libro esce la prossima settimana e si chiama “Diario di un arconte”, che è un percorso esistenziale e filosofico sulle grandi sfide che interesseranno l’umanità.

L’ingresso alla rassegna è gratuito ed è possibile consultare il programma al seguente link http://nifcontest.com/wp-content/uploads/2019/09/NIF-Programma-2019.pdf.

Teresa Franco

Potrebbe interessarti anche: Michael Schumacher come sta? La verità sulle sue condizioni