Home News Nancy Brilli accusa la Rai: “Mi tiene in esilio da 17 anni”

Nancy Brilli accusa la Rai: “Mi tiene in esilio da 17 anni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:39

Nancy Brilli accusa pubblicamente la Rai dopo aver postato su Instagram un vecchio video provino non andato in porto.

Nancy Brilli accusa la Rai

Le pesanti accuse di Nancy Brilli alla Rai non sono di certo passate inosservate, la talentuosa attrice accusa l’Azienda di aver esiliata da ben 17 anni.

Nancy Brilli accusa la Rai

Nel video postato sul profilo ufficiale di Nancy la si vede interpretare Oriana Fallaci nella fiction Rai del 2015.

L’attrice afferma di essersi preparata molto e di aver studiato a fondo la personalità e la gestionalità di Oriana, tuttavia per il ruolo le preferirono l’altrettanto brava Vittoria Puccini.

Stando all’accusa mossa alla Rai da Nancy Brilli pare che l’Azienda dopo il successo della fiction Commesse abbia chiuso le abbia porte di Viale Mazzini.

L’attrice ha voluto rilasciare una lunga e sentita ad Alessio Poeta per il settimanale Chi per parlare di questo argomento.

Il ruolo di Oriana Fallaci

Nel 2015 dopo aver letto la prima ipotesi di sceneggiatura si propose per il ruolo di Oriana Falalci nella fiction L’Oriana.

“In quella circostanza fui io a propormi dopo aver letto una prima ipotesi di sceneggiatura” rivela poi la Brilli il trattamento che le fu riservato dagli addetti ai lavori “Quello che mi ferì fu il trattamento che mi venne riservato. Mi dissero: “Bello il trucco, ma questi li facciamo anche noi a Tale e quale show” .

Le venne poi detto che essendo lei molto popolare le altre donne avrebbero fatto fatica a immedesimarsi. Fu proprio la sufficienza con la quale venne trattata a ferirla.

Così come la ferisce essere ritenuta un’ospite adatto da invitare nelle trasmissioni ma non come attrice, sottolineando che “A scegliere non sono più i registi, ma funzionari vari o chi per loro”.