Home Televisione Teresa Cilia, svelato segreto scomodo: voleva raccomandazione a GF Vip

Teresa Cilia, svelato segreto scomodo: voleva raccomandazione a GF Vip

Come finirà tra Uomini e Donne e Teresa Cilia? L’ex tronista in questi giorni non sta risparmiando critiche, polemiche e pesanti accuse. Da parte sua la redazione del programma ha svelato un segreto scomodo della siciliana.

teresa cilia uomini e donne

La guerra tra Teresa Cilia e la redazione di Uomini e Donne prosegue: l’ex tronista siciliana con le sue rivelazioni e accuse sta facendo vacillare la credibilità del programma, in cui difesa sono scesi diversi personaggi vicini a Maria de Filippi, da Gianni Sperti a Simona Ventura.

Teresa Cilia: la verità della redazione

Claudio Leotta e Michele Perna, autori di Uomini e Donne, su Instagram hanno pubblicato due lunghi commenti a quanto sta succedendo in questi giorni. L’intento: difendere la professionalità e serietà di chi lavora al programma e far capire al pubblico che, purtroppo, esistono persone pronte a tutto pur di avere un momento di notorietà e qualche follower in più.

Chiaro il riferimento a Teresa Cilia, sul piede di guerra soprattutto contro Raffaella Mennoia, rea di aver taciuto alcuni comportamenti scorretti di tronisti che portavano avanti frequentazioni all’esterno del programma.

Ma a quanto pare, la Cilia non è del tutto innocente. A dirlo è Lucia Chiorrini, membro della redazione, la quale ha svelato un segreto della ex tronista, che spiegherebbe tutto il risentimento nutrito verso lo staff.

“Non solo Fascino (società di produzione televisiva di proprietà di Maria de Filippi, ndr) non ha diffidato quella persona, anche se a mio avviso avrebbe fatto bene. Ma quella persona è la stessa che mi inviava sms in cui pretendeva che la tanto famigerata redazione e Fascino la raccomandasse al GF VIP. E dato che alla sua pretesa non è seguito nulla da parte nostra ecco che la redazione e io compresa siamo diventati i cattivi”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#uomiedonne

Un post condiviso da Claudio Leotta (@claudioleotta) in data: