Home News Clint Easwood contro l’aborto? Ecco dove girerà il suo nuovo film

Clint Easwood contro l’aborto? Ecco dove girerà il suo nuovo film

Clint Eastwood ha deciso di girare il suo prossimo film in uno stato che ha deciso di limitare l’aborto. Chiaro messaggio del regista?

Clint Eastwood

Clint Eastwood torna a far parlare di sé. Il regista avrebbe infatti deciso, secondo quanto rivelato dall’Nbc, di girare il suo nuovo film in uno Stato che ha deciso di limitare l’aborto, ossia la Georgia. L’89enne ha deciso di sfidare così il mondo di Hollywood, che si è apertamente contro questa decisione.

Clint Eastwood, una decisione pro-life o una sfida?

Il film, che si intitolerà ‘The Ballad of Richard Jewell’, sarà appunto incentrato sulla vicenda di Richard Jewell, poliziotto che nel 1996 aveva sventato un attentato alle Olimpiadi di Atlanta, per poi però venire accusato di essere tra gli autori della tentata strage. Un vero e proprio calvario giudiziario quello che ha visto come protagonista l’agente e che è terminata sempre in tribunale, con tanto di denunce alla stampa, rea di averlo infangato e preso di mira.

Eastwood ha quindi deciso di raccontare questa incredibile storia, facendolo a suo modo. Il più grande dubbio, al di là del valore e del significato della pellicola, è legato alla scelta del luogo dove questa verrà girata. Si tratta di una decisione pro life e di un appoggio vero e proprio allo stato della Georgia o di una sfida al boicottaggio made in Hollywood, che ha colpito l’economia di chi fa delle produzioni cinematografiche una delle principali fonti di reddito? Difficile capirlo. Ma forse con il tempo si avrà una risposta. Di certo il buon Clint sa sempre come attirare l’attenzione e come far parlare di sé.