Home Personaggi Caterina Balivo omofoba? Non sarà madrina del Pride

Caterina Balivo omofoba? Non sarà madrina del Pride

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:07

La notizia che Caterina Balivo sarebbe stata madrina del Pride ha generato polemiche, dovute a sue precedenti frasi omofobe. Da qui la decisione di fare dietro front.

Caterina Balivo non sarà madrina del pride

Caterina Balivo era stata scelta per fare da madrina alla tradizionale parata dell’orgoglio Lgbt, in programma per il 29 giugno a chiusura della Milano Pride Week.

Ma gli organizzatori di Milano Pride sono stati sommersi di polemiche, in merito a questa decisione. Nel mirino, alcune precedenti affermazioni omofobe della nota conduttrice Rai.

Caterina Balivo madrina: Milano Pride fa dietro front

“La madrina di un Pride deve essere un fattore unificante. È chiaro che la nostra scelta, di cui ci assumiamo la responsabilità, ha suscitato molte perplessità e polemiche“. Così gli organizzatori di Milano Pride, sommersi sulla loro pagina Facebook di commenti negativi.

La loro scelta di eleggere Caterina Balivo a madrina, proprio non è piaciuta. “Il Pride deve essere un momento di unità e uno spazio in cui tutti e tutte con le proprie differenze possano riconoscersi, dunque abbiamo preso la decisione in accordo con Caterina Balivo di fare un passo indietro. La ringraziamo per la disponibilità e la sensibilità dimostrate in questa circostanza”.

La polemica è nata in merito ad alcune passate affermazioni omofobe della Balivo. Un paio di anni fa aveva commentato la performance di Ricky Martin a Sanremo dichiarando: “Sei bono anche se sei frocio”.

Caterina Balivo replica

In un post su Facebook la conduttrice ha così replicato: “Non ho mai pensato di poter scatenare delle reazioni così violente. Sono da sempre al fianco della comunità LGBT. Se la mia presenza diventa un elemento divisivo, d’accordo con gli organizzatori che ringrazio per la fiducia, rinuncio volentieri alla partecipazione alla manifestazione“.