Home News Prima prova maturità 2019: Ungaretti, Stajano, Sciascia

Prima prova maturità 2019: Ungaretti, Stajano, Sciascia

Al via oggi gli esami di maturità 2019! Si comincia come di consueto con la prima prova, quella di Italiano. Gli studenti alle prese con Ungaretti, Stajano e Sciascia.

prima prova maturità 2019

In questi giorni era impazzato il tototema: la prima prova, quella di Italiano, è una delle più temute e si era parlato, come possibili tracce, di Greta Thunberg, Martin Luther King e Rita Levi Montalcini. Ovviamente, come sempre, nessuna delle previsioni si è concretizzata!

In questo momento gli studenti sono già al lavoro sulle tracce a loro assegnate.

Maturità 2019

Quest’anno due prove scritte, non tre: addio al cosiddetto “quizzone”. A quella di Italiano seguirà la doppia prova, diversa a seconda degli istituti: Latino e Greco al Classico, Fisica e Matematica allo Scientifico. Per la valutazione la commissione potrà fare affidamento su griglie nazionali, così da rendere la correzione più equa.

All’orale il candidato avrà tre buste fra cui scegliere e da quella che pescherà dipenderà l’argomento da cui partire durante il suo colloquio. Il voto finale sarà espresso in centesimi.

Prima prova: le tracce 2019

Il Miur ha scelto per la prima prova della maturità la poesia “Risvegli” della raccolta “Il porto sepolto”, di Giuseppe Ungaretti.

Presenti anche Corrado Stajano con “Eredità del Novecento” e “Il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia.

Vietati categoricamente cellulari, smartphone e Pc, pena l’esclusione dall’esame.

Cari ragazzi, è arrivato il momento. Forza! Sono certo farete del vostro meglio!