Home Personaggi Carlo Angela, padre Alberto Angela: il medico che rischiò la vita per...

Carlo Angela, padre Alberto Angela: il medico che rischiò la vita per gli ebrei

Carlo Angela è stato incluso fra i Giusti tra le Nazioni, il medico è il padre di Piero Angela il più importante divulgatore scientifico d’Italia.

padre Alberto Angela

Piero Angela è oggi ospite dell’ultima puntata di Vieni da Me, il programma condotto da Caterina Balivo. L’importante divulgatore scientifico sta per tornare su Rai1 con il suo programma di maggiore successo Super Quark.

Oggi ricorre l’anniversario dell’apertura del campo di concentramento di Auschwitz, come non ricordare dunque Carlo Agela, il medico padre di Piero, che fu un antifascista italiano dichiarato Giusto tra le Nazioni per essersi prodigato di salvare la vita a diversi ebrei durante la Shoah.

Il padre di Piero Angela, Giusto tra le Nazioni

Carlo, il padre di Piero Angela, è stato un medico italiano impiegato come direttore sanitario di una casa di cura per malattie mentali a Tornino, chiamata Villa Turina Amione.

Qui riuscì a dare rifugio a numerosi ebrei e a diversi partigiani e antifascisti. Negli anni in cui fu occupato come direttore sanitario si interesso di contraffare molte cartelle cliniche, ricoverando persone perfettamente sane per salvare loro la vita.

Per questo rischiò anche la vita, venne infatti sospettato dalla polizia fascista che lo interrogò a lungo a Torino.

Se fosse stato riconosciuto colpevole sarebbe stato fucilato. Carlo Angela non divulgò mai questo suo segreto e la sua seconda attività venne tenuta nascosta, almeno fino al 1995.

In quell’anno infatti vennero pubblicati i  diari di alcuni ebrei, molti dei quali furono salvati proprio dal medico.

Nel 2001 una commissione israeliana si riunì per riaprire il caso e lo dichiarò Giusto tra le Nazioni. Un riconoscimento postumo, il padre di Piero morì infatti nel 1949.