Home News Anna Frank non esiste? La teoria del falso diario

Anna Frank non esiste? La teoria del falso diario

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:37

Anna Frank non esiste, o meglio non è mai esistita, questa è la teoria di chi pensa che il suo diario sia un falso per la propaganda sionista.

Anna Frank non esiste?

Anna Frank non esiste e non è mai esistita è una teoria che va di pari passo con chi ritiene che l’Olocausto è stata tutta una invenzione.

Tra i promulgatori di questa teoria strampalata c’è Robert Faurisson che ha passato la sua vita a cercare di smentire il “mito delle camere a gas” e ha dichiarato a tutta voce che “Il diario di Anna Frank è un falso”.

Anna Frank non esiste?

Faurisson e i suoi seguaci non solo ritengono che Anna Frank non esiste e non è mai esistita, così come il suo diario è solo frutto del livore della propaganda sionista.

Secondo queste teorie non è mai esistito da parte della Germania nazista un piano per lo sterminio della razza ebraica, ma un progetto per una loro emigrazione fuori dall’Europa e verso l’Arica.

Gli ebrei che hanno perso la vita non sono 6 milioni come sempre “ci hanno fatto credere”, bensì circa 500.000. Questi non sarebbero morti con le camere a gas che, ovviamente, non sono mai esistiti in quanto sarebbe stato “tecnicamente” impossibile.

Dunque l’intera storia di quello che i più si ostinano a chiamare Olocausto, che secondo i seguaci di Faurisson sarebbe la più grande invenzione della propaganda alleata con lo Stato di Israele.

Lo stesso Diario di Anna Frank sarebbe un falso, tanto che Faurisson pubblicò un intero articolo nel quale sosteneva che il diario fosse stato scritto dal padre della ragazza.