Home Personaggi Marcelo Burlon rimprovera Belen per la posa sexy: “Togli la gamba dal...

Marcelo Burlon rimprovera Belen per la posa sexy: “Togli la gamba dal mobile”

La posa è sexy, ma qualcosa non quadra. Ed ecco che Marcelo Burlon, noto stilista e dj, lo fa notare a Belen Rodriguez, rimproverandola scherzosamente per il suo gesto in foto.

marcelo burlon rimprovera belen rodriguez

Una foto da quasi 100 mila like in appena un’ora. Ogni scatto di Belen Rodriguez sui social fa sempre il pieno e questo, non fa eccezione: la vediamo in bagno, svestita, intenta a truccarsi davanti allo specchio. Ma un dettaglio non è passato inosservato a una persona in particolare. Si tratta di un noto stilista, che ci ha tenuto a dire la sua sulla posa sexy della showgirl, che lo ha indispettito per un motivo davvero particolare!

Marcelo Burlon rimprovera Belen Rodriguez

Indossa un bikini a righe colorate e ha tra le mani un mascara: è in bagno intenta a truccarsi e decide di condividere quel momento coi suoi fan. Che apprezzano notevolmente, come dimostra la pioggia di commenti nel giro di un’ora. I follower della showgirl argentina si sono concentrati soprattutto sulla sua bellezza, si sono complimentati per il fisico perfetto, ma una persona in particolare, invece, ha avuto da ridire su un dettaglio che si vede in foto. Qualcosa passato inosservato ai più.

Si tratta del noto stilista e dj Marcelo Burlon. Ad attirare la sua attenzione e a farlo “arrabbiare” è stata la posa di Belen nella foto. Così le ha scritto: “Togli la gamba dal mobile“, in spagnolo.

Si tratta di un messaggio chiaramente scherzoso e amichevole, in cui si fa riferimento appunto alla gamba della showgirl poggiata forse poco elegantemente sul lavandino.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Pic by YOU

Un post condiviso da 𝑩𝒆𝒍𝒆𝒏 (@belenrodriguezreal) in data:

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 𝑩𝒆𝒍𝒆𝒏 (@belenrodriguezreal) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 𝑩𝒆𝒍𝒆𝒏 (@belenrodriguezreal) in data: