Roberto Girometti riceve la Pellicola d’Oro alla Carriera

Roberto Girometti, Pellicola d'oro 2019
Roberto Girometti

Una carriera lunga più di 50 anni: a Roberto Girometti va la Pellicola d’Oro alla Carriera.

Nel 1962 Girometti comincia ad addentrarsi nel mondo cinematografico collaborando con diversi autori della fotografia. Ha lavorato come operatore di macchina e come autore della fotografia, firmando programmi televisivi, documentari e film, tra cui quelli del mitico Bud Spencer.

Roberto Girometti

Lo scorso 3 maggio al Teatro Brancaccio di Roma sono stati consegnati i premi de La Pellicola d’Oro 2019. Quattordici riconoscimenti pensati per gli artigiani del cinema, per quei professionisti il cui operato rende possibile la realizzazione dei film. Dall’operatore di macchina alla sarta, dal capo macchinista al capo elettricista, dal creatore di effetti speciali all’attrezzista di scena: Enzo De Camillis ha pensato a loro quando ha ideato il Premio, per dare un giusto tributo al loro lavoro e valorizzare quei mestieri a volte messi in secondo piano rispetto a registi e attori.

Questa edizione ha visto anche l’assegnazione di tre premi alla Carriera. Uno di questi è andato al direttore della fotografia Roberto Girometti.

Le collaborazioni televisive con Giuliano Ferrara e Gianni Minà, i documentari su Gabriel Garcia Marquez e Luis Sepulveda (per citarne solo due), i film Extralarge con l’indimenticabile Bud Spencer e un’infinità di altri ancora. La sua carriera ha attraversato cinquant’anni di storia del cinema italiano e lo ha visto lavorare Angelo Filippini, Roberto Rossellini, Ken Dixon, per fare solo alcuni nomi.

Salito sul palco Girometti ha ringraziato e sostenuto che il cinema lo ha mantenuto giovane: proprio oggi, 4 maggio, festeggia i suoi 80 anni, portati splendidamente! E ha aggiunto un altro ingrediente fondamentale della sua vita e della sua carriera: le donne! Nello specifico, le grandi donne della famiglia che lo hanno cresciuto: la mamma, le zie, le nonne.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La Pellicola d’Oro (@lapellicoladoro) in data:

 

 

Gestione cookie