Home News Anticipazione Uomini e Donne: Giulia e Angela discutono, ecco cosa è successo

Anticipazione Uomini e Donne: Giulia e Angela discutono, ecco cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:32
CONDIVIDI

Sono emerse le prime anticipazioni sul trono classico di Uomini e Donne, sembra che Giulia e Angela abbiano discusso. Ecco cosa abbiamo scoperto. 

Anticipazione Uomini e Donne: Giulia e Angela discutono, ecco cosa è succo

Lunedì 1 aprile 2019 è stata registrata una nuova puntata di Uomi e Dotte trono classico. Secondo le anticipazioni rilasciate da Il Vicolo News pare che Angela Nasti e Giulia Cavaglià si sono rese protagoniste di una spiacevole momento. Pare che le due abbiano avuto un’accessa discussione, tanto che la produzione del daiting show condotto da Maria De Filippi potrebbe decidere di censurare la lite.

Anticipazione Uomini e Donne: Giulia e Angela discutono, ecco cosa è succo

Per quanto riguarda la lite tra Angela e Giulia è facile intuire da cosa sia stata scaturita. Le due troniste infatti si contendono diversi corteggiatori e alla lunga questa situazione deve aver dato loro noia. Tra i ragazzi contesi c’è Luca Daffrè che ha sceso le scale del daiting sho per frequentare la Nasti, salvo poi chiedere di poter corteggiare anche Giulia. La Canaglià è stata l’ultima a unirsi al trono classico, inizialmente era infatti una delle corteggiatrici di Lorenzo, ma dopo che quest’ultimo ha scelto la bionda Claudia la produzione ha deciso di proporre il trono a Giulia che ha prontamente accettato. 

Il trono di Andrea

Nel corso della puntata ci sarà anche spazio per Andrea, altro protagonista del trono classico, che si troverà alle prese con ben quattro donne: Natalia, Giorgia, Klaudia e Muriel. In particolar modo il tornista ha avuto problemi con Muriel, colpevole di aver cambiato il suo nome su Instagram dopo aver ricevuto diverse critiche in merito. Secondo Andrea la ragazza si preoccupa troppo di quello che pensa la gente su di lei e ha perso il focus della sua presenta nel programma, ovvero corteggiarlo.