Home Televisione Ciao Darwin 2019, ESCLUSIVA: Federico Ranauro ci racconta Family Day vs Gay...

Ciao Darwin 2019, ESCLUSIVA: Federico Ranauro ci racconta Family Day vs Gay Pride

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:47
CONDIVIDI
Madre Natura terza puntata di Ciao Darwin 2019? Foto, ecco chi sarà
Madre Natura terza puntata di Ciao Darwin 2019? Foto, ecco chi sarà

Ciao Darwin 2019 è un programma che, nel bene e nel male, riesce a fare sempre parlare di sé. Per scoprire di più cosa accade dietro le quinte e durante lo show, abbiamo chiesto a Federico Ranauro, l’elegante concorrente protagonista della sfilata per la squadra Gay Pride vs Family Day, di svelarci qualcosa.

Come sono Bonolis e Laurenti, sono come lì immaginavi? Hanno avuto modo di interagire con voi ‘concorrenti’?

Loro sono così come si vedono in televisione, uguali, forse tra i pochi conduttori/gente dello spettacolo che sono così come si mostrano in video. Con noi ha molto interagito Bonolis, è stato con noi a ridere e a scherzare! Anzi, ci ha anche incoraggiato per la puntata durante le prove. Diciamo che si è molto schierato dalla nostra parte, soprattutto dopo le opinioni di concorrenti del Family Day. E’ molto alla mano e anche sua moglie Sonia, per quanto se dica su di lei, è stata veramente molto gentile e molto cordiali.

Sonia è una dei produttori del programma…

Si si, lei si occupa anche della sfilata, quindi ho avuto modo di stare molto a contatto con lei.

Come è stato fare la sfilata? Durante la preparazione avete avuto molta mano libera nella scelta dei vestiti?

No, diciamo che l’abbigliamento l’hanno scelto Sonia Bruganelli con i vari costumisti e abbiamo fatto le prove. Diciamo che è stata per me un po’ [ride]…non essendo abituato, però loro hanno fatto in modo di metterci a nostro agio e ci hanno consigliato. Ci hanno detto “mi raccomando, avete le telecamere puntate su di voi, cercate di catturare il pubblico”. Credo sia andata bene! Quello che è successo durante la sfilata tra me e l’altro ragazzo non era nulla di programmato, l’abbiamo fatto perché ci siamo sentiti di farlo.

Ti volevo proprio chiedere se sia voi due, sia l’altra coppia della squadra concorrente siete una coppia anche nella vita reale.

No, non siamo una coppia, io già conoscevo il ragazzo che ha sfilato con me ma non siamo una coppia e neanche gli altri due.

Sei fidanzato? Se sì, cosa ha pensato?

Io mi sono lasciato da 4 mesi e se ho partecipato a Ciao Darwin è proprio per questo. Se fossi stato fidanzato sicuramente non avrei partecipato ma non perché non volessi io ma perché ero un po’ bloccato. Sono tornato single e quindi ho fatto questa cosa: mi hanno chiamato e ho accettato.

Ciao Darwin punta molto sullo spettacolo. Chi partecipa a un programma non può rivelare tutto, ma tra quello che ci puoi rivelare…quanti suggerimenti hanno dato ai concorrenti che hanno fatto le altre gare?

Devo essere sincero, nulla, perché hanno pescato proprio quelle persone che [erano così] già dalle prove. Loro ci hanno osservato molto anche quando siamo stati rinchiusi un po’ nel container dove stiamo, nei nostri camerini. Per dirti, il ragazzo che ha fatto la prova ‘A spasso nel tempo’ lui è proprio così. Poi ci sta che un po’ carica perché magari emula un po’ qualche personaggio come Malgioglio o come Jonathan che magari utilizzano alcuni termini o altro, però lui è proprio fatto così. Siamo stati due giorni in albergo ed era così, così come la signora della squadra Family Day.

Quindi diciamo che sono un po’ le telecamere che ti spingono ad essere ancora più carico…

Mmm quello si, perché quando si accende la lucina della telecamera tutti cercano di dare il meglio di sé, però devo dire che poco ci hanno detto, se non “divertitevi, siate voi stessi, ma ricordatevi che comunque siamo in televisione”. Alcune cose sono state tolte dal montaggio, perché c’è stato un momento, durante la sfilata, che mi riguardava, in cui mentre ballavamo l’altro ragazzo mi ha messo a 90 e si strusciava ed è stato tolto, perché era un po’ troppo forte. Già del bacio se ne sta parlando. Comunque diciamo però che è tutto molto naturale. Anche il dibattito è stato molto acceso. E’ stato molto sentito perché ne abbiamo sentite, così come anche loro giustamente. Tutti volevamo parlare in quel contesto però purtroppo non potevamo tutti.

E’ stato anche uno dei dibattiti più interessanti..

Si, poi si è passato ad altre tematiche come l’adozione o come l’utero in affitto e ci siamo un po’ spostati però purtroppo si sapeva che sarebbe successo così.

Tu personalmente, visto che non sei intervenuto, cosa ne pensi un po’ di queste tematiche?

Io credo che noi, così come loro, siamo nati da famiglie tradizionali con una madre e un padre che ci hanno insegnato a vivere, l’amore, il rispetto e l’educazione e non ci hanno insegnato chi scegliere di amare. Quindi, così come loro, anche noi abbiamo l’istinto paterno e materno, così come loro possiamo educare i nostri figli e quindi così come loro abbiamo questa voglia di poter avere la possibilità di avere un bambino. Poi c’è chi lo vuole e chi non lo vuole, così come tra le coppie etero. Secondo me non c’è nulla di male quando si tratta di bambini, anche perché ne sentiamo tante ai tg, bambini maltrattati, uccisi, donne violentate in famiglia, quindi perché ritenere quelle famiglie lì dove succedono queste cose delle famiglie tradizionali e non dove c’è veramente la voglia di dare, amore, educazione e rispetto e crescere i bambini in maniera armoniosa. Ci sono anche famiglie tradizionali dove purtroppo non c’è la figura materna o la figura paterna perché magari vengono a mancare e crescono con i nonni: allora perché quella è una famiglia tradizionale e la nostra no?

Hai avuto modo di parlare anche con Vladimir Luxuria?

Qualche battuta durante la sfilata, perché lei è arrivata la sera, è andata in camerino, si è preparata e poi aveva una serata subito dopo. Ci ha detto un po’ quello che ha detto in puntata..si è molto divertita.

Come ti è sembrata, proprio come persona lei?

Lei è una molto tosta, una che sa quello che dice, che lo pensa e lo porta avanti. E’ una che comunque è abituata alle lotte per i nostri diritti ed è una donna, in questo senso, con le palle, qua ci sta! Ha incarnato al meglio la figura della guida della nostra squadra. Povia invece direi che è meglio che continui a scrivere canzoni.

Mantieni lo spirito della serata!

Si, perché certe cose non me le sarei aspettate da lui! Lui è un artista, comunque predica, lancia dei messaggi attraverso le sue canzoni. Ha detto delle cose veramente assurde ed era anche convinto di questo. Ci ha guardato anche un po’ con “distretto”, anche quando l’abbiamo visto in camerino è stato uno che è rimasto nel suo, invece con l’altra squadra era tutto molto gasato. Con noi ha mantenuto proprio le distanze invece Vladimir no.

Immagino che tu abbia fatto coming out con la famiglia. Per te come è stato, l’hanno presa molto serenamente?

Io ho fatto coming out nel 2014. I miei lo avevano anche un po’ capito, perché ho avuto una relazione di dieci anni che mi ha un po’ provato. Quando gliel’ho detto hanno capito, non c’è stato neanche bisogno di dire che hanno accettato, assolutamente no, anzi il nostro rapporto è molto migliorato perché ci confidiamo, io parlo di tutto con loro e hanno accolto il mio ex ragazzo in casa. Poi essendo anche molto giovani sono molto, come posso dire, non hanno bisogno di chiedere il perché o altro. Mi hanno mi hanno capito, su questo sono stato molto fortunato.

A te, che sei un giornalista, come è venuta in mente la partecipazione a Ciao Darwin?

Io ho fatto qualcosa già in tv: ho partecipato a Tv Talk come analista, ho fatto una puntata anni e anni fa da finto etero a Uomini e Donne e poi ho lavorato a Mediaset allo sport come redattore,  Hanno visto le mie foto su Instagram, il mio profilo e mi hanno chiamato, poi c’è una mezza possibilità di partecipare al Grande Fratello e quindi mi hanno chiamato e ho partecipato.