Home News Mario Marenco è morto: addio al Riccardino di Renzo Arbore

Mario Marenco è morto: addio al Riccardino di Renzo Arbore

CONDIVIDI
Mario Marenco è morto: addio al Riccardino di Renzo Arbore

Mario Marenco è morto: addio al Riccardino di Renzo Arbore

Mario Marenco è morto a Roma all’età di 85 anni. Attore e umorista è stato protagonista della tv di Renzo Arbore. Da diverso tempo ormai era ricoverato al Policlinico Gemelli per via di alcune complicazioni di salute.

Ha creato alcuni dei personaggi più divertenti della storia della comicità italiana, come il colonne Buttiglione o la Sgarambona. Molti lo ricordano come Riccardino, l’indimenticabile compagno di duetti di Nino Frassica, “Il bravo presentatore” di Indietro tutta. Tra gli altri personaggi c’è l’astronauta spagnolo Raimundo Navarro e il dottor Anemo Carlone, il professore AristogitoneIda Lo NigroVerzo e il poeta Marius Marenco.

Autore e protagonista di diversi programmi televisivi, molti in compagnia di Gianni BoncompagniRenzo Arbore. Volto storico della televisione italiana, lascia il mondo dello spettacolo un po’ più povero con la sua dipartita.

Carriera

Laureato in architettura nel 1057 ottenne diverse borse di ricerca a Stoccolma e a Chicago. Negli anni Sessanta aprì il suo atelier di design e architettura a Roma e collaborò con diverse case automobilistiche. Negli anni’70 raggiunse il successo con il programma radiofonico Alto gradimento. Nel 1972 debuttò nel 1972 con Cocchi e Renato in compagnia di Enzo Jannacci con Il buono e il cattivo. 

Memorabile la sua partecipazione a L’altra domenica dove interpretò il personaggio di Mr Ramengo, un particolare inviato che rulava dopo ogni servizio “Carmine”. Più sporadica la sua presenza delle sue macchiette al cinema. Tra i film a cui prese parte ricordiamo Il colonello Buttiglione diventa generale e Von Buttiglione Sturmtruppenführer. Venne diretto da Dino Risi in diversi lavori televisi.

Nel corso della sua vita ha scritto per Rizzoli dei libri umoristici, tra questi ricordiamo Lo scarafo nella brodadazza, Los PutanadosStupefax e il Cuaderno delle poesie.