Home Cinema Copperman, Luca Argentero alle prese con il fantastico mondo di un bambino

Copperman, Luca Argentero alle prese con il fantastico mondo di un bambino

CONDIVIDI
Copperman

Copperman è una commedia del 2019 per la regia di Eros Puglielli che vede come protagonista principale Anselmo, un bambino che è dotato di una sensibilità molto particolare, che si fa strada nella vita accanto alla madre, in quanto il padre lo ha abbandonato subito dopo la sua nascita.

Copperman, quando fantasia e genuinità si armonizzano nella mente di un bambino

Anselmo ha una struttura psicologica tutta sua, abituato com’è fin da piccolo ad affrontare le sue giornate da solo, anche se vicino a lui c’è sempre la mamma. E’ dotato di una straordinaria fantasia, con il passare del tempo ha sviluppato una vera e propria ossessione per i colori e le forme circolari, ma allo stesso tempo vorrebbe lui stesso essere dotato di super poteri come i supereroi in cui si riconosce per certi versi. Uno di questi supereroi è il padre, da lui mitizzato nonostante l’abbandono subito appena nato. Conosce Titti, una bambina abbastanza stravagante, ma la vita li vedrà allontanare nonostante il feeling che si era instaurato. Eppure anche una volta cresciuto, Anselmo non riesce a non osservare il mondo con gli occhi di un bambino, e grazie ad un amico di famiglia riesce a diventare Copperman, l’uomo di rame, che di notte cerca di togliere le ingiustizie dal suo paese.

Copperman, il mondo attraverso gli occhi di un bambino

Il film colpisce non solo per la straordinaria ingenuità, tipica dei bambini, di vedere il mondo in maniera disincantata, anche grazie alle atmosfere vagamente vintage, ma anche per il modo di approcciarsi ad alcune tematiche non sempre semplici da affrontare. Credere nei supereroi non ha qui nessun significato ultraterreno, bensì è un modo di affrontare con un semplice volo di fantasia, argomenti scomodi, come ad esempio l’abbandono da parte di un genitore, un trauma da cui difficilmente si può guarire. Nel cast, oltre a Luca Argentero, anche Antonia Truppo, Galatea Ranzi, Gianluca Gobbi e Tommaso Ragno.

Donatella Swift