Home Televisione Alessandro Preziosi Verissimo: figli, Van Gogh e ultimo film

Alessandro Preziosi Verissimo: figli, Van Gogh e ultimo film

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:10
Alessandro Preziosi

Alessandro Preziosi sarà ospite di Verissimo questo pomeriggio, 9 febbraio 2019, alle 16:00 su Canale 5. L’attore in studio parlerà della nuova fiction di cui è protagonista, al fianco di Greta Scarano: Non mentire. Oltre a questo, durante l’intervista, Preziosi racconterà quali sono i suoi progetti futuri e quelli a cui è più affezionato che l’hanno portato fino a qui.

Alessandro Preziosi Verissimo

L’attore Alessandro Preziosi, ospite al talk show di Canale 5, è fiero di portare il dialogo sulla nuova fiction di cui è protagonista. Non mentire parla di un cardiochirurgo, vedovo e prestante, padre di un adolescente che una sera esce con l’insegnate di suo figlio. Lei è una donna semplice, molto carina. Fra i due sembra esserci intesa e la mattina dopo, l’uomo, confessa ad un collega che ha passato una bella serata e che l’intento sarebbe quello di rivedere l’insegnante di suoi figlio.

Contemporaneamente, lei chiama sua sorella ed è molto agitata, sta male. E’ stata stuprata. Questo fa partire un thriller psicologico di alto livello; chi mente fra i due? Il percorso per scoprire la verità è lungo e lastricato di angoli bui e tranelli mentali. Questa fiction è la prova della bravura di Preziosi e della Scarano e fa luce su una grandissima problematica molto attuale. Dal 17 febbraio sarà in onda su Canale 5. La critica già si è espressa positivamente su quest’ultima, alcuni la definiscono perfetta. La produzione appartiene alla Indigo Film ed è il remake italiano della serie Liar, che in Gran Bretagna ha ottenuto un enorme successo.

Van Gogh

Alessandro Preziosi vanta inoltre una carriera teatrale davvero brillante. Dopo i successi di Cyrano de Bergerac, Cyrano sulla luna e Don Giovanni, ha inizio questa nuova pièce sul grande artista Van Gogh; scritta da uno dei drammaturghi più noti ed influenti in Italia e all’estero: Stefano Massini. Con questo testo ha vinto il Premio Tondelli – Riccione Teatro 2005. L’ambientazione è la stanza di un manicomio, nel quale prende vita un dialogo intimo ed impetuoso fra Van Gogh e suo fratello Theo. Lo spettacolo racconta non solo i grandi disagi artistici di Vincent Van Gogh, ma anche l’amarezza del suo mondo incolore al quale non poteva sottrarsi.