Home Televisione Laura Chiatti Sanremo 2019: figli, Fabri Fibra e “Un’avventura”

Laura Chiatti Sanremo 2019: figli, Fabri Fibra e “Un’avventura”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:02

Laura Chiatti è uno degli ospiti più attesi di questo Sanremo 2019. L’attrice sarà sul palco dell’Ariston per parlare del suo prossimo film in uscita fra pochi giorni nelle sale italiane. Anche per lei, come per altri suoi colleghi del panorama artistico italiano, essere sul palco di Sanremo rappresenta un’esperienza unica.

Laura Chiatti Sanremo 2019

Arrivano sul palco dell’Ariston Laura Chiatti e Michele Riondino per presentare il loro nuovo film, “Un’avventura”. Dal 14 febbraio 2019 al cinema. I due attori hanno collaborato con registi e colleghi di grosso calibro e per la prima volta si cimenteranno in un film che appare quasi come un musical. Diretto da Marco Danieli, l’opera, segue le note delle canzoni di Lucio Battisti. Valore aggiunto di questa pellicola. E’ un film che racconta una storia d’amore che sarà capace di emozionare vecchie e nuove generazioni; le prime più affezionate sicuramente alle melodie del grande artista Battisti, le altre invece avranno l’occasione di conoscerle nel miglior modo possibile. In Italia questo è certamente un esperimento, ma stando alla critica è riuscito alla perfezione.

Un’avventura, la trama

La storia è ambientata negli ani ’70 e racconta la vita di Francesca, una giovane ragazza un po’ ribelle che ha girato il mondo seguendo la filosofia hippie e l’onda della libertà sessuale. Francesca è sempre stata una ragazzina dalle bionde trecce e gli occhi azzurri, esattamente come recita la canzone di Battisti, e tutti la ricordano così, ma Francesca con quella ragazzina ha ormai poco a che fare. Quando torna nel suo paese natio, gli altri non fanno fatica a notare la differenza. Soprattutto Matteo, il suo vicino di casa, da sempre innamorato di lei che, quando la vede tornare, decide che è arrivato il momento di conquistarla. La scelta stilistica è delicata e si appoggia a grandiose coreografie per rispolverare i più grandi successi musicali di Battisti e Mogol.