Animali fantastici e dove trovarli, stasera in tv oggi 12 dicembre

Animali fantastici e dove trovarli, in onda  questa sera 12 dicembre alle 21.20 su Canale 5, è  un film del 2016 che segna l’inizio di una nuova saga ambientata nell’universo di Harry Potter (di cui anticipa i fatti conosciuti dai fan). Tratta da un libro scritto nel 2001 da J.K. Rowling a scopo di beneficienza, la storia ha come protagonista il magizoologo Newt Scamander (interpretato da Eddie Redmayne) che nel 1926 lascia la scuola di magia di Hogwarts per recarsi a New York. Nella quale ha una missione da svolgere di cui soltanto lui è a conoscenza. Giunto in città, rimane però coinvolto in un caso misterioso che rischia di rivelare agli abitanti del luogo l’esistenza della magia, venendo accusato dal Magico Congresso degli Stati Uniti. L’accusa sarebbe di essere a capo di misteriosi incidenti a causa di bestie magiche nascoste (con difficoltà) nella sua valigia.

La trama del film

Nobilitato da una sceneggiatura scritta in prima persona dalla Rowling, nel ruolo anche di co-producer, il film si caratterizza per un’atmosfera suggestiva e fresca. I buoni sentimenti, infatti, convivono con aspetti più cupi e gotici dell’animo umano e tale contrasto risulta fonte di immenso fascino.

Va detto, tuttavia, che la storia impiega molto tempo per entrare nel vivo: nella prima mezz’ora il film procede lento, con le presentazioni dei tanti personaggi e il recupero degli animali scappati dalla valigia. Decisamente più intrigante, invece, la seconda parte, in cui si rivela la straordinaria capacità della Rowling di creare misteri e disseminare indizi.

Il dopo Harry Potter

Se nella saga di Harry Potter i primi film erano stati di gran lunga migliori, Animali fantastici e dove trovarli (benché fosse già noto che le pellicole sarebbero state più di una) si chiude senza alcun desiderio di maggiori informazioni, pur lasciando diverse porte aperte. Tutto viene detto entro la fine del film, appagando ogni possibile curiosità: certo non il miglior modo per dare l’avvio a una saga, nonostante il film risulti nel complesso piuttosto buono per gli appassionati del genere.

Un cenno, infine, al protagonista che appare abile, ma introverso a tal punto da frustrare ogni curiosità dello spettatore che finisce con il rassegnarsi a non volerlo conoscere.

Trailer:

Cristina De Rose

Gestione cookie