Home Recensioni “Rebellion – Un atto di guerra”: il dvd

“Rebellion – Un atto di guerra”: il dvd

CONDIVIDI

Mathieu tuttofare

Artista poliedrico, capace di spaziare dalla recitazione alla regia, Mathieu Kassovitz è esploso nel lontano 1995 dietro la macchina da presa con quel capolavoro – premiato a Cannes per la miglior regia – quale è L’odio.

In seguito ha saputo alternare la sua arte stando sia dietro (I fiumi di porpora, Gothika, Babylon A.D.) che davanti (Il favoloso mondo di Amélie, Munich, Knockout – Resa dei conti) l’obiettivo, dimostrando che la sua versatilità in riguardo è in grado di essere sempre ben calibrata, professionale.

Tra le sue regie, spunta oggi in dvd Rebellion – Un atto di guerra, opera datata 2011 mirata a raccontare un drammatico fatto vero, avvenuto nel 1988 in Nuova Caledonia.

La tragedia narrata è quella di una negoziazione avvenuta per poter rilasciare un gruppo di ostaggi, prigionieri di alcuni rivoluzionari dissidenti.

Kassovitz stesso ricopre il ruolo sia di regista che di interprete principale del film, mostrando di nuovo come doppiamente sia capace di gestire un lungometraggio dal punto di vista emotivo della recitazione e da quello descrittivo di autore.

Il film è tratto dal romanzo La morale et l’action, scritto da Philippe Legorjus, ovvero il capitano che diresse le operazioni di recupero degli ostaggi (interpretato nel film da Kassovitz).

Quella lunga negoziazione del 1988

22 aprile 1988. In Nuova Caledonia, nella colonia francese di Ouvéa, un gruppo di rivoluzionari prende in ostaggio una trentina di persone, tra civili e militari, dentro ad una caserma di polizia; il loro scopo è ottenere l’indipendenza dalla Francia.

Il governo invia quindi una forza militare guidata dal capitano del GIGN Philippe Legorjus (Kassovitz) per poter negoziare con questi criminali.

Uomo pronto a tutto per poter svolgere la sua missione nel migliore dei modi, starà a lui trovare un accordo col capo dei ribelli, Alphonse Dianou (Iabel Lapacas), in un’operazione che si rivela più complicata di quel che sembra.

Dramma emotivo e di libertà

Tragica pagina della storia francese, quella descritta in Rebellion – Un atto di guerra è una verità non abbastanza conosciuta da tutti e che il buon Kassovitz ha sentito il bisogno di raccontare in tutta la sua drammatica emotività.

Infatti, per l’autore non conta molto descrivere i fatti scatenanti e le azioni violente di questa parentesi, a lui sta a cuore conoscere chi ne ha fatto parte e ne scruta psicologie e delineazioni, trasportando lo spettatore nel pieno di una tensione emotiva presente e sentita, perennemente visibile tra i fotogrammi di questa pellicola.

Rebellion – Un atto di guerra è la documentazione “umana” di un fatto tragico, il quale ha messo faccia a faccia le autorità francesi con la dura realtà di una ribellione causata dalle loro colonizzazioni; non una denuncia vera e propria, ma un modo per poter conoscere fin dove l’essere umano sia capace di arrivare al fine di ottenere la propria libertà.

Edito in dvd da CG Entertainment (www.cgentertainment.it), con trailer italiano nella sezione extra del disco.

Mirko Lomuscio