Home News Una ex star di “E.R.” accusa pesantemente George Clooney

Una ex star di “E.R.” accusa pesantemente George Clooney

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:52

“Clooney ha contribuito a farmi fuori quando ho parlato di molestie durante ER. Mi disse: ‘Le donne che non stanno al gioco perdono la loro carriera’. E così è stato per me”.

Co-star di George Clooney nel telefilm E.R – Medici in prima linea, l’attrice Vanessa Marquez – che vestiva i panni dell’infermiera Wendy Goldman – ha commentato così su Twitter la presa di posizione del divo di Hollywood contro Harvey Weinstein, recentemente travolto da uno scandalo a base di abusi sessuali su decine di donne.

“George Clooney ha contribuito a distruggere la mia carriera” scrive, a proposito del fatto che Clooney le disse che avrebbe pagato a caro prezzo le lamentele contro le presunte molestie sessuali da lei subite sul set della nota serie televisiva.

Dal canto suo, l’attore si è difeso: “Non avevo idea che Vanessa fosse stata emarginata. La prendo in parola. Ma in quella serie non ero un autore, un produttore o un regista. Non avevo a che fare con il casting. Ero un attore e solo un attore. Se le è stato detto che ero coinvolto in qualsiasi decisione sulla sua carriera, allora le hanno mentito. Il fatto che non avrei potuto influire sulla sua carriera è superato solo dal fatto che non lo avrei fatto”.

“Molestie sessuali e razziste. Battute sui messicani OGNI giorno. Succedeva a tutte le donne. Loro hanno scelto di essere vittime. Io ho combattuto! #Emarginata” ha dichiarato, inoltre, la Marquez, facendo i nomi dell’attore Eriq La Salle – che interpretava Peter Benton nella serie – e di un membro dello staff, denunciando di aver essere stata vittima di offese a sfondo razziale durante E.R.