Home News Le tre giornate di Bernalda con Terramare, il primo Cinecamp Euromediterraneo di...

Le tre giornate di Bernalda con Terramare, il primo Cinecamp Euromediterraneo di Rete Cinema Basilicata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

Sono trascorsi pochi mesi da quando – dopo un bando pubblico della Fondazione Matera/Basilicata 2019 – Rete Cinema Basilicata è stata selezionata in qualità di “Project Leader nell’area Cinema” con il progetto Terramare immaginato come un vero e proprio incubatore del nuovo cinema di area euro-mediterranea che vede il coinvolgimento di prestigiosi partner locali, nazionali ed internazionali.

Esattamente dallo scorso giugno, Rete Cinema Basilicata, l’Associazione che da cinque anni rappresenta i professionisti e le imprese del cinema lucano, è entrata in una nuova ed entusiasmante fase progettuale che l’ha vista – assieme agli altri trenta Project Leader selezionati da Matera2019 – coinvolta nei tavoli di co-creazione finora organizzati dalla stessa Fondazione.

Momenti questi ultimi di grande condivisione e creatività che Rete Cinema ha voluto però “esaltare” organizzando a Bernalda il primo Cinecamp Euromediterraneo : si terrà dall’8 al 10 settembre nella Sala Incontro in via Cairoli messa a disposizione dal Comune che ha condiviso sin da subito l’evento ed ha voluto patrocinarlo.

“Siamo davvero orgogliosi – dichiara Antonello Faretta, presidente di Rete Cinema Basilicata – di rappresentare Matera e la Basilicata con il nostro progetto Terramare che esprimerà in nuce una grande vetrina del nuovo cinema di area euromediterranea. Per nuovo cinema intendiamo il cinema che racconta la contemporaneità e che attraversa la realtà attuale del Mediterraneo in cui la Basilicata, alla luce dell’importante sfida di Matera Capitale della Cultura 2019, può recitare un ruolo cruciale di riflessione e approfondimento, attraverso la lente di ingrandimento del cinema, dei grandi temi vecchi e nuovi che attraversano l’area mediterranea, che sempre più spesso occupa le prime pagine dei giornali e a volte è quasi impossibile capire esattamente di cosa si parla . E’ questa la ragione per cui abbiamo scelto di contestualizzare il nostro primo Cinecamp di approfondimento e coprogettazione con i nostri soci e alcuni partner di progetto in un’area fortemente simbolica della nostra regione, già culla della Magna Grecia, quale è il territorio di Bernalda e del Metapontino dove abbiamo incontrato il grande entusiasmo e sostegno a partire dalla amministrazione comunale”.

Durante le tre giornate sono previsti convegni e incontri aperti al pubblico utili ad approfondire i rapporti tra cinema, impresa e politiche culturali al Sud e i loro potenziali nessi strategici interregionali. Tra gli altri, interverranno: Roberto Cifarelli (assessore alle Attività Produttive della regione Basilicata), Patrizia Minardi (dirigente ufficio Cultura, Turismo e Cooperazione Euromediterranea regione Basilicata), Antonella Pellettieri e Salvatore Verde (Membri del consiglio di amministrazione della Lucana Film Commission), Rossella Tarantino (Manager Sviluppo e Networking Matera2019), Silvio Maselli (assessore Culture, Turismo e Partecipazione del comune di Bari), Daniele Basilio (responsabile ufficio Produzioni Apulia Film Commission), Ariane Bieou (manager culturale Matera 2019), Mario Perchiazzi (presidente CNA Cinema&Audiovisivo, Roma), Leo Montemurro (presidente Cna Matera), Marco Antonio Pani (vicepresidente Moviementu – Rete Cinema Sardegna).

Sono previsti inoltre due focus specifici sul cinema del reale e la comunicazione cinematografica, rispettivamente l’8 settembre – a cura di Jean Perret (direttore del Dipartimento Cinema della Head di Ginevra)- e il 9 settembre a cura del giornalista Mimmo Morabito (Ufficio stampa di cultura,film e festival, come la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro).

“Abbiamo ritenuto indispensabile – conclude Faretta – portare nel nostro territorio le case histories cinematografiche più rilevanti nel sud Italia e nel cuore della vecchia Europa con lo scopo di gettare basi solide per costruire sinergie interregionali ed internazionali per leggere cinematograficamente la sfida Matera 2019 come un grande abbraccio euromediterraneo in cui la Basilicata potrà svolgere, senza dubbio, il ruolo di vero e proprio Lovemark dove il passato, il presente e il futuro possano diventare mito e icona, in definitiva un unico grande sogno”.

Il programma dettagliato è disponibile su questo sito: www.retecinemabasilicata.it