Home Senza categoria Johnny Depp sul lastrico? Ecco le sue spese pazze!

Johnny Depp sul lastrico? Ecco le sue spese pazze!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:57

“Il Sig. Depp non ha scelto di fare causa ai suoi ex manager per discutere le decisioni sui suoi investimenti personali e per il trambusto finanziario di cui parlano. Il Sig. Depp lo ha fatto per accusarli di frode e per le molteplici volte in cui non hanno rispettato i loro doveri. Infiammare la stampa mondiale con i loro comunicati, non li salverà dalla decisione con cui il giudice li condannerà per la loro condotta riprovevole”.

Legale di Johnny Depp, Adam Waldman ha dichiarato questo tramite un comunicato affidato a People.com, in quanto la star hollywoodiana ha accusato i suoi ex agenti Joel e Robert Mandel del Management Group di averlo frodato di decine di milioni di euro, di aver colpevolmente pagato in ritardo le sue tasse (facendo lievitare a dismisura la cifra da versare all’agenzia delle entrate americana) e di aver erogato senza la sua autorizzazione dei prestiti per oltre 9.2 milioni di euro.

Secondo Waldman, i Mandel stanno tentando di spostare altrove l’attenzione, dopo la decisione dell’attore – oltretutto reduce dalla lunga battaglia legale con l’ex moglie Amber Heard, a cui deve ancora versare un assegno di mantenimento di 6.5 milioni di euro – di trascinarli in tribunale, e, dal loro canto, i rappresentanti della TGM hanno controbattuto affermando come soltanto Depp sia il responsabile dei suoi guai economici: “Depp conduce uno stile di vita ultra stravagante, che spesso lo porta a spendere oltre 2 milioni di dollari al mese (1.8 milioni di euro): una cifra che semplicemente lui non può permettersi. Depp, e solo Depp, è il responsabile del trambusto finanziario in cui si trova oggi”.

I due, inoltre, hanno rivelato come Johnny spenda 27.000 euro al mese in vini e, dagli atti depositati in tribunale, si legge il modo in cui ha consumato 69.7 milioni di euro per le sue 14 case, oltre 16 milioni di euro per il suo yatch e due milioni e mezzo di euro per far sparare le ceneri dello scrittore amico Hunter Thompson da un cannone.