Home News Bergamo Film Meeting 2017

Bergamo Film Meeting 2017

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Bergamo Film Meeting

Festival attraverso le strisce di cinque tra i migliori illustratori italiani: Davide Toffolo, Leo Ortolani, Cristina Portolano, Francesco Guarnaccia e Martoz.
Anche per l’edizione 2017, Bergamo Film Meeting ospiterà il meglio del panorama italiano del fumetto: cinque illustratori, che con le loro strisce quotidiane ci racconteranno la propria avventura al Festival.
Ai tre giovani emergenti Cristina Portolano, Francesco Guarnaccia e Martoz, si affiancheranno due artisti già conosciuti e molto apprezzati: il fumettista (nonché musicista) Davide Toffolo, frontman della band Tre Allegri Ragazzi Morti che
inaugurerà la mostra GLI ANNI ‘90 A COLORI – Le prime storie a fumetti di Davide Toffolo, oggi, e Leo Ortolani geniale creatore di Rat-Man, che con il suo irriverente e sarcastico sguardo realizzerà, in esclusiva per Bergamo Film Meeting, la recensione a fumetti di un film.
Dopo Tuono Pettinato, Sarah Mazzetti, dr. Pira, Daw, Lucia Biagi, Simone Angelini e Marco Taddei, Paolo Cattaneo e Spugna, toccherà ora ai cinque nuovi ospiti addentrarsi nelle sale, dietro le quinte, nella cabina di proiezione e negli angoli più oscuri del Festival, per scrutare e raccontarci ogni segreto di questa 35a edizione.
Ogni sera sarà presentata la striscia della giornata appena trascorsa e il pubblico potrà incontrare e conoscere da vicino i cinque autori.
Il progetto Daily Strip è realizzato in collaborazione con Corpoc, libreria Incrocio Quarenghi, GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo e Birrificio Indipendente Elav e con il prezioso aiuto di Simone Tempia.
I PROTAGONISTI 2017

Martoz – 11 e 12 marzo
Martoz è nato ad Assisi nel 1990. Fumettista, illustratore e street artist, ha realizzato sia progetti personali (Parade, Crisma), che collaborazioni (B Comics, Squame, Lucha Libre, Canicola, Inuit). Nel 2015 realizza «Remi Tot in STUNT», il suo primo libro a fumetti, edito per MalEdizioni. Come illustratore collabora con l’«Illustratore Italiano», «Linus» e l’associazione Illustri. Ha realizzato murales per diversi festival e associazioni e ha esposto i suoi lavori a Los Angeles, Buenos Aires, New York, Parigi, Mosca e al Comicon di Napoli.
Martoz incontrerà il pubblico del Festival presso il Meeting Point.

Davide Toffolo – dal 12 al 14 marzo
Tra gli autori più rappresentativi del fumetto italiano, ha pubblicato, tra gli altri «Carnera», «Pasolini», «Il Re Bianco», «Très!» e «Graphic Novel Is Dead». Panini Comics ha ristampato in questi anni tutti i suoi libri degli anni ’90: «Piera degli spiriti», «Fregoli», «Farefumetti» e il serial completo di «Cinque allegri ragazzi morti», a colori. È inoltre co-fondatore e voce della band Tre Allegri Ragazzi Morti, un progetto in cortocircuito multimediale tra musica e fumetto.
Davide Toffolo incontrerà il pubblico del Festival in sala e nel Meeting Point.

Francesco Guarnaccia – 15 e 16 marzo
Classe ‘94, Francesco Guarnaccia è fumettista e illustratore. Fa parte del collettivo Mammaiuto, con il quale ha pubblicato «From Here To Eternity» e ha partecipato all’antologico «Un ragazzo parte per un viaggio, ferisce qualcuno, non torna più a
casa». Ha ricevuto la Menzione Speciale della giuria al premio Gran Guinigi, ha vinto nella categoria “Nuove Strade” ai premi Micheluzzi del Napoli Comicon e ha conquistato il premio “Miglior performance di ballo” ai Boscarato 2016. Dopo la recente ristampa del suo primo libro con Shockdom, è al lavoro su un nuovo libro per Bao Publishing e sulla nuova serie «Il Cavalier Inservente», mentre studia Design a Firenze e continua a realizzare fumetti di soppiatto.
Francesco Guarnaccia incontrerà il pubblico del Festival presso il Meeting Point.

Cristina Portolano – 17 e 18 marzo
Cristina Portolano nasce nel 1986 a Napoli dove frequenta il liceo artistico per poi trasferirsi a Bologna all’Accademia di Belle Arti. Dopo l’Erasmus a Parigi, all’École nationale supérieure des Arts Décoratif, si appassiona alla grafica d’arte e all’incisione.
Oggi disegna storie a fumetti, è illustratrice, fa wall painting e a volte insegna educazione artistica alle scuole medie. Tiene laboratori di disegno, fumetto e arte murale. Ha pubblicato su «Internazionale», «VITA magazine», «Lo straniero», «Hamelin», «Illywords», «Napoli Monitor», con collettivi di autoproduzione come Ernest virgola, Delebile, Teiera, Squame e collabora al portale di informazione a fumetti graphic-news.com. Il suo primo libro «Quasi signorina» è edito dalla casa editrice Topipittori.
Cristina Portolano incontrerà il pubblico del Festival presso il Meeting Point.

Leo Ortolani – 14 marzo
Nato a Pisa nel 1967 e trasferitosi dopo un anno a Parma, Ortolani è il creatore del celeberrimo Rat-Man, e uno dei più importanti e apprezzati fumettisti italiani. Le sue opere, dallo stile ironico e pungente, gli sono valse numerosi riconoscimenti.
L’esordio risale al 1989, quando per la collana «Spot» della Casa editrice Comic Art pubblica proprio la prima storia di Rat-Man: da quel momento, Ortolani inizia una serie di collaborazioni tra parodie e serie animate che lo portano fin sui palchi del teatro.
Sul suo blog da qualche anno pubblica le recensioni a fumetti dei più grandi successi cinematografici recenti, incluse nella raccolta «CineMah», insieme ad altre recensioni inedite, edita nel 2016 da BAO Publishing.
Leo Ortolani incontrerà il pubblico in sala e nel Bookshop durante il Festival.
Nel corso degli incontri, che si svolgeranno nel Meeting Point del Birrificio Indipendente Elav nei giorni 11, 13, 15 e 17 marzo, alle ore 20.00, ad eccezione di quello con Leo Ortolani che avverrà nel Bookshop, sempre in piazza Libertà il 14 marzo dalle 19.30, sarà possibile chiacchierare con gli illustratori, scoprire il loro modo di lavorare, conoscere le loro opere e i loro progetti.
A fare gli onori di casa e presentare al pubblico gli ospiti sarà lo scrittore Simone Tempia.
Simone Tempia nacque in un’industriosa provincia del nord ovest nel 1983. All’età di 14 anni pensò che tutto quello che voleva fare nella vita era scrivere e da allora cerca di fare in modo che la cosa possa funzionare. Ha un’esistenza abbastanza interessante, due lunghi baffi scuri, scrive per «Vogue Italia» e vive in compagnia di un maggiordomo immaginario di nome Lloyd. Da qualche mese Simone e il suo maggiordomo sono diventati i protagonisti di un libro, «Vita con Lloyd», (ri)stampato da
Rizzoli Lizard.
GLI EVENTI SPECIALI 2017

LE MOSTRE

GLI ANNI ‘90 A COLORI – Le prime storie a fumetti di Davide Toffolo, oggi
GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.
Inaugurazione: domenica 12 marzo, ore 17.30.
lunedì – domenica 10.00 – 19.00; giovedì 10.00 – 22.00 | Ingresso gratuito.
«Piera degli spiriti», «Fregoli» e il serial «Cinque allegri ragazzi morti» sono le prime visioni dell’autore friulano Davide Toffolo, riproposte oggi in libreria dalla casa editrice Panini Comics.
Una sorta di diario degli anni che hanno dato inizio all’affascinante percorso dell’editoria indipendente nel fumetto e nella musica. Originali e stampe in mostra.
In collaborazione con GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

FRANCESCO GUARNACCIA: WORKS
Libreria Incrocio Quarenghi 11 – 19 marzo.
lunedì 15.00 – 19.30; martedì – sabato 10.00 – 14.00 e 15.00 – 19.30; domenica 10.00 – 13.00 | Ingresso libero.
Mostra dei lavori di Francesco Guarnaccia: dai bozzetti alle tavole dei suoi prossimi libri in uscita.
In collaborazione con libreria Incorcio Quarenghi.

LE STRISCE SERIGRAFATE
Durante ogni incontro verranno stampate in diretta dai ragazzi di Corpoc le strip dei due giorni precedenti, a mano, su carta, ma anche su magliette, borse e felpe: insomma, su tutto ciò che il pubblico vorrà portarsi da casa.
Inoltre all’interno del Meeting Point saranno disponibili (fino ad esaurimento) le tavole serigrafate. E per i veri appassionati (e collezionisti) di fumetti ci sarà una sorpresa: al termine dei 10 giorni la raccolta di strisce potrà diventare un piccolo libro, da sfogliare e conservare.
In collaborazione con Corpoc.

I LABORATORI

11 marzo, ore 15.00 / Lo storyboard creativo, workshop con Martoz.
Un laboratorio per scoprire e analizzare il ruolo fondamentale dello storyboard nella fase creativa e nel processo di realizzazione di un film o di un fumetto.
Il workshop, rivolto agli appassionati di illustrazione e cinema dai 16 anni in su, si terrà presso la libreria Incrocio Quarenghi.
18 marzo, ore 14.30 / Raccontami un ricordo d’infanzia, workshop con Cristina Portolano-
Partendo dal libro autobiografico «Quasi signorina» e dai film biografici di Miloš Forman, come Amadeus, Larry Flynt – Oltre lo scandalo e Man on the Moon, un laboratorio per la realizzazione e la messa in opera di un ricordo d’infanzia, a fumetti, senza porre limiti alla fantasia. A conclusione, tutti i lavori realizzati durante il workshop, saranno raccolti in una micro-fanzine.
Il workshop, rivolto a ragazzi e ragazze dai 10 ai 15 anni, si terrà presso la libreria Incrocio Quarenghi.

19 marzo, ore 10.30 / Laboratorio di serigrafia a cura di Corpoc
La serigrafia è un sistema di riproduzione che permette di stampare soggetti di ogni dimensione e forma su un qualsiasi materiale. Chiunque è in grado di realizzare a mano le proprie serigrafie: dalle preparazioni grafiche al telaio, con un supporto
su cui stampare e del colore. E se invece del colore si stampasse… con la birra?
Il laboratorio, rivolto a grafici, illustratori o semplici appassionati, si terrà presso la libreria Incrocio Quarenghi.
In collaborazione con il Birrificio Indipendente Elav.

INFO
Tutti i workshop sono a numero chiuso e il costo è di 10 euro.
Iscrizioni: formazione@bergamofilmmeeting.it
Calendario incontri e ulteriori informazioni saranno disponibili sul sito: www.bergamofilmmeeting.it