Home News I brutti anatroccoli diventati star di Hollywood – parte 6

I brutti anatroccoli diventati star di Hollywood – parte 6

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:04

Dopo la prima, la seconda, la terza , la quarta e la quinta parte, continuiamo a dare uno sguardo alle star hollywoodiane che, in realtà, nascondono un passato in cui erano tutt’altro che affascinanti e desiderabili come ora che dominano le copertine delle riviste ed i tappeti rossi.

Rashida Jones

Debutta professionalmente nel 1997, partecipando alla miniserie televisiva L’ultimo padrino, basata sull’omonimo romanzo di Mario Puzo, e successivamente approda a Boston Public, dove dal 2000 al 2002 interpreta il ruolo di Louisa Fenn.

Dopodiché, recita con Adam Brody nel cortometraggio Roadside Assistance e ottiene un piccolo ruolo in Full Frontal di Steven Soderbergh. Nel 2003 appare in Death of a Dynasty, invece l’anno successivo recita nel film della HBO diretto da Sidney Lumet Strip Search, anche se nella versione finale del film le sue scene vengono tagliate. Dopo aver preso parte alla commedia Tutte le ex del mio ragazzo, interpreta il ruolo del detective Carla Merced nella serie poliziescaWanted.

Nel settembre del 2006 entra nel cast della serie televisiva The Office. Nel 2010 recita al fianco di Bruce Willis e Tracy Morgan in Poliziotti fuori e partecipa al film di David Fincher The Social Network.

Nel 2012 debutta come sceneggiatrice, scrivendo assieme a Will McCormack il film Separati innamorati, di cui è anche interprete al fianco di Andy Samberg.

RASHIDA JONES