Home News Le star che hanno dilapidato i loro patrimoni milionari

Le star che hanno dilapidato i loro patrimoni milionari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30
CONDIVIDI

meatloaf_pr9301_lrg

Sapevate che il cantante e attore Meat Loaf – la cui fortuna è oggi stimata intorno ai 25 milioni – dichiarò bancarotta negli anni Ottanta in seguito alla causa che gli fu intentata da Jim Steinman, autore di molte delle sue hit?

E che, sempre negli anni Ottanta, Willie Nelson si trovò ad affrontare guai finanziari quando il fisco gli recapitò una multa di oltre sedici milioni di dollari per evasione fiscale?

Willie-Nelson

Oltretutto, il decennio in cui, prima di diventare una delle cantanti più famose dell’epoca, Cindy Lauper scriveva canzoni per il gruppo Blue Angel, con il quale produsse un album che fu un enorme fiasco, tanto da costarle la bancarotta. Si tratta soltanto di tre delle star che hanno dilapidato i loro invidiabili patrimoni accumulando debiti a sei zeri.

Cyndi-Lauper

Come la sex bomb Kim Basinger, che, sebbene vantasse un conto bancario di circa 5.4 milioni di dollari, dichiarò nel 1993 bancarotta per un preciso motivo: lasciò il set di “Boxing Helena” di Jennifer Lynch, richiando una penale di oltre 8 milioni di dollari (questione contrattuale che, poi, si risolse in fase di giudizio con un patteggiamento e un rimborso di 3 milioni).

Kim Basinger

Oppure come Francis Ford Coppola, il cui film “Un sogno lungo un giorno” costò 27 milioni di dollari incassandone, però, soltanto 4.

MST3k-_Francis_Ford_Coppola

Mentre la star del giornalismo televisivo statunitense Larry King arrivò ad accumulare 352.000 dollari di debiti, prima di essere assunto dalla CNN e diventare il volto noto odierno.

1419363620larry_king

Non parliamo, poi, del compianto Re del pop Michael Jackson, su cui qualcuno dice che, alla sua morte, avesse accumulato quasi 40 miliardi di dollari di beni, sebbene qualcun’altro sostenga che avesse anche 300 milioni di dollari di debiti.

micheal3

Automobili sportive, animali esotici e case da urlo, invece, sono le principali passioni dell’attore Nicolas Cage, che ha preferito spendere soldi in questi acquisti che nelle tasse tanto da vedersi recapitare nel 2009 una cartella esattoriale da 6,5 milioni di dollari.

Nicolas-Cage-nicolas-cage-26969943-1982-1300

E concludiamo con due celebrità del ring: Mike Tyson, che, nonostante abbia guadagnato oltre 400 milioni di dollari in 20 anni di carriera, si è visto costretto a dichiarare bancarotta nel 2003 dopo aver accumulato 23 milioni di dollari di debiti causati soprattutto dall’accordo di divorzio.

102867977-GettyImages-453434162.530x298

Infine, Floyd Mayweather, il quale ha guadagnato centinaia di milioni di dollari, ma ha dichiarato bancarotta e accumulato debiti assurdi.

Floyd-Mayweather-Jr.-Record-Nice-Photo