Home News I 5 cannibal movie da non perdere

I 5 cannibal movie da non perdere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00
CONDIVIDI

cannibal-holocaust-green-inferno-675265Oggi, 24 settembre 2015, arriva nelle sale cinematografiche italiane The Green Inferno di Eli Roth, lungometraggio che omaggia il cosiddetto filone dei cannibal movie in voga in Italia tra gli anni Settanta e Ottanta.

The Green Inferno - poster ITA

Prima di acquistare il biglietto, magari, ripassatevi i cinque film del filone che bisogna assolutamente vedere.

cannibal-holocaust

“Cannibal holocaust”: diretto da Ruggero Deodato nel 1980, è il film che – con tanto di insostenibili e indifendibili sequenze di vere uccisioni di animali – ha anticipato di vent’anni i vari “The Blair witch project – Il mistero della strega di Blair” e simili, in quanto resoconto falsamente vero e incredibilmente sanguinolento dei crimini commessi da una troupe di documentaristi (tra cui un giovane Luca Barbareschi) ai danni degli indios dell’Amazzonia.

Ultimo mondo cannibale

“Ultimo mondo cannibale”: realizzato da Deodato quattro anni prima di “Cannibal holocaust”, è il film che, miscelando “Un uomo chiamato cavallo” con il tema dei selvaggi mangiatori di carne umana, ha aperto la strada al filone raccontando di un uomo rapito dagli indigeni a seguito di un atterraggio di fortuna nella giungla e, di conseguenza, costretto a vivere insieme a loro.

cannibal ferox

“Cannibal ferox”: chiara imitazione di “Cannibal holocaust” (da cui riprende anche l’attore Richard Bolla) firmata da Umberto Lenzi un anno dopo il cult deodatiano, racconta la tragica avventura di una studentessa di antropologia, di suo fratello e di un’amica catturati dai vendicativi indios dell’Amazzonia che hanno subito violenze da un trafficante di droga e dal proprio complice.

mangiati vivi

“Mangiati vivi!”: ancora Lenzi alla regia, ma un anno prima di “Cannibal ferox”, è una rielaborazione in chiave antropofaga della vicenda relativa al reverendo della Guyana Jim Jones, in quanto riguarda una giovane americana approdata in Nuova Guinea per ritrovare la sorella, scomparsa dopo aver deciso di seguire un predicatore divulgatore del ripudio verso la civiltà moderna.

emanuelle_e_gli_ultimi_cannibali

“Emanuelle e gli ultimi cannibali”: escursione in Amazzonia datata 1977 per la sexy icona nera Laura Gemser, che, sotto la regia di Joe D’Amato alias Aristide Massaccesi, si reca sul posto intenta a studiare le usanze delle popolazioni cannibali… con le immaginabili, sanguinose conseguenze.

Francesco Lomuscio