Home Cinema In dvd le agili mercenarie della Asylum

In dvd le agili mercenarie della Asylum

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

Mercenarie

Senza perdere tempo, si comincia immediatamente all’insegna di spari e schizzi di liquido rosso, per poi passare, all’interno della mensa di un penitenziario, ad una colluttazione tra la Vivica A. Fox dei due “Kill Bill” (2003-2004) e la Zoë Bell che fece la controfigura ad Uma Thurman nello stesso dittico.
Prima ancora che entrino in scena la Kristanna Loken di “Terminator 3 – Le macchine ribelli” (2003) e una esperta di esplosivi (perfino un bottoncino bomba!) con le fattezze di Nicole Bilderback, arruolate, come le altre due, da Cynthia”Lady Dragon”Rothrock per infiltrarsi in un carcere femminile ed effettuare il rischioso salvataggio della figlia del presidente degli Stati Uniti, catturata e imprigionata durante una visita in zona di guerra.
Perché, con una cattivissima Brigitte Nielsen a fare da pericolosa avversaria, il quartetto di agili donne militari-d’elite messo insieme in “Mercenarie” (2014) di Christopher Douglas Olen Ray – regista di “Mega shark vs crocosaurus” (2010) e “Asteroid vs Earth” (2014) – altro non vuole rappresentare che la risposta al femminile (e a basso costo) al manipolo di colossi protagonisti della saga stalloniana “Expendables”, anche conosciuta come “I mercenari”.
Del resto, stiamo parlando di una produzione Asylum, nota per i suoi b-movie mirati a cavalcare contemporanei successi hollywoodiani (citiamo solo “Transmorphers” concepito nello stesso anno di “Transfomers”), quindi, proprio nella stessa maniera del franchise che ha provveduto a recuperare vecchie star del cinema action a stelle e strisce quali Dolph Lundgren e Jet Li, in questo caso ne sono stati “riesumati” diversi “corrispettivi rosa”.
Corrispettivi che trovano anche aiuto in una ragazzina e si mostrano addirittura pronte a castrare (!!!) i nemici uomini nel corso della oltre ora e venti di visione, abbondante in ralenti e tutt’altro che priva di cattiveria, con non poche vittime innocenti sacrificate.
Man mano che, sebbene i momenti di debolezza – come avviene in quasi tutti i lavori asylumiani – non risultino del tutto assenti, l’operazione si mostra capace di godere di un buon ritmo generale… riservando nel finale un inseguimento in auto, esplosioni digitali e uno scontro a bordo di un aeroplano in volo destinati ad infarcire la fase più spettacolare di un inedito cinematografico che è Minerva pictures a rendere disponibile su supporto dvd.
Con trailer italiano quale contenuto extra.

Francesco Lomuscio

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia