Home Cinema In blu-ray l’inedito “Bullet” con Danny Trejo

In blu-ray l’inedito “Bullet” con Danny Trejo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30
CONDIVIDI

Bullet

“Questa volta se la sono presa con la persona sbagliata…” recita, giustamente, la fascetta del blu-ray di “Bullet”, edito da Koch Media e con trailer originale quale contenuto extra.
Diretto nel 2014 dallo stesso Nick Lyon cui dobbiamo, tra gli altri, “Species IV – Il risveglio” e “Zombie apocalypse”, si tratta di un action movie che vede l’attivissimo Danny Trejo – già al servizio del regista per “Rise of the zombies – Il ritorno degli zombie” – calato in un ruolo in un certo senso analogo a quello ricoperto nell’acclamatissimo “Machete” di Robert Rodriguez: Frank ”Bullet” Marasco, poliziotto veterano e prossimo alla pensione che, ancora il più cattivo agente sotto copertura di Los Angeles, finisce per scontrarsi con il malvagio Carlito Kane, cui concede anima e corpo il Jonathan Banks di “Beverly Hills cop – Un piedipiatti a Beverly Hills”.
Attenzione, però, perché è soltanto un omonimo di colui che ci ha regalato “Dal tramonto all’alba” e “Planet terror” il Robert Rodriguez figurante tra i produttori di questi novantatré minuti di visione, il cui protagonista si trova costretto a rischiare la propria vita per salvare quella del nipotino, fatto rapire insieme alla figlia del governatore Johnson dal citato boss, intento ad impedire che il fratello venga giustiziato.
Ed è il John Savage de “Il cacciatore” e “Il padrino parte III” ad incarnare il politico; man mano che l’eroe del titolo viene immerso in una rozza messa in scena da b-movie tempestata di individui dal grilletto facile e facce molto poco raccomandabili.
Rozza messa in scena che, soprattutto nel corso dell’ultima mezz’ora dell’insieme, ovvero quando il tutto si concentra in maniera principale sullo sterminio di criminali, non fatica a conferire all’operazione i connotati di un moderno western… tra botte da orbi, occhi perforati, pallottole in pieno cranio e un indispensabile consiglio proto-Sergio Leone: “Mai usare un coltello contro una pistola”.

Francesco Lomuscio