Home News B.A. Film Festival: Valeria Solarino madrina, Veltroni e Sgarbi tra gli ospiti

B.A. Film Festival: Valeria Solarino madrina, Veltroni e Sgarbi tra gli ospiti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30
CONDIVIDI

100annidicinema

La tredicesima edizione del B.A. Film Festival, organizzato dall’associazione B.A. Film Factory e dal Comune di Busto Arsizio, con la collaborazione dell’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni, e diretto per il secondo anno da Steve Della Casa, si terrà dal 18 al 24 aprile 2015. Il festival sarà in gran parte dedicato alla commedia, con un omaggio particolare a Mario Monicelli. Il regista sarà ricordato con la mostra “Mario, 100 anni di cinema” che raccoglie stampe pittoriche realizzate da Chiara Rapaccini, con una selezione di foto dai set di Monicelli, un convegno e con la proiezione di due capolavori del grande maestro in versione restaurata: “Risate di gioia” con Anna Magnani e Totò e “L’armata Brancaleone”, con Vittorio Gassmann. Sarà inoltre presentato il cortometraggio documentaristico “Vicino al Colosseo… c’è Monti”, uno degli ultimi lavori di Monicelli. Madrina del festival sarà Valeria Solarino, una delle attrici più interessanti del panorama cinematografico italiano contemporaneo, che incontrerà il pubblico giovedì 23 aprile in occasione della proiezione del film “La terra dei santi”, di Fernando Muraca, uscito nei cinema il 26 marzo 2015. Sarà presente anche il regista. Valeria Solarino terrà inoltre una masterclass per gli studenti del liceo classico di Busto Arsizio. Nell’ambito di “Effetto cinema”, sezione dedicata al “cinema del reale”, il 20 aprile il Baff ospiterà l’anteprima del documentario “I bambini sanno”, opera seconda di Walter Veltroni, che prova a «fotografare l’Italia di oggi attraverso la percezione della vita che hanno i bambini tra i 9 e i 13 anni». Il documentario uscirà nelle sale il 23 aprile. Vittorio Sgarbi, sarà presente al festival come protagonista del documentario “Sgarbistan”, un ritratto della sua vulcanica esistenza diretto da Maria Elisabetta Marelli. In collaborazione con il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani il Baff ospiterà la consegna di un riconoscimento dedicato al giornalismo con le immagini, nel nome di una grande firma di ieri, Lello Bersani. Il Premio, andato nella prima edizione (subito dopo la scomparsa di Bersani) a Vincenzo Mollica, inaugura il nuovo corso con Antonello Sarno, giornalista e documentarista, già Nastro d’Argento. La serata Stracult, condotta da Marco Giusti, porterà in città Kirk Morris, protagonista negli anni ’60 di una serie di film del genere “Peplum”, nei panni di Maciste, Ercole e Sansone; una chiacchierata che promette ricordi e aneddoti su un periodo “epico” della storia del cinema italiano. L’appuntamento prevede anche la proiezione del documentario “Hollywood sul Garda” di Franco Delli Guanti e Ludovico Maillet, che ripercorre l’incredibile storia degli studios galleggiati realizzati dalla Bertolazzi Film. Oltre che nelle cinque sale cinematografiche di Busto Arsizio – Fratello Sole, Manzoni, Sociale, Lux e San Giovanni Bosco – il Baff 2015 farà tappa a Legnano, Castellanza, Olgiate Olona e Fagnano Olona, new entry di questa edizione.

Per informazioni: 0331 328791; [email protected]