Home Cinema In blu-ray l’era dei social network secondo il regista di “Juno”

In blu-ray l’era dei social network secondo il regista di “Juno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30
CONDIVIDI

Men, women & children

Già nel 2012 Henry Alex Rubin raccontò nel suo “Disconnect” – visto addirittura sugli schermi della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, prima che approdasse nelle nostre sale quasi due anni dopo – la pericolosità che, nella vita quotidiana, può emergere dall’insidioso mondo delle conversazioni via internet.
Regista, tra l’altro, degli acclamati “Juno” e “Tra le nuvole”, Jason Reitman ha provveduto in un certo senso a rispolverare nel 2014 l’argomento tramite “Men, women & children”, concentrandosi in particolar modo sull’amore ed i rapporti personali in un’era in cui tutto sembrerebbe vivere attraverso i social media, le comunicazioni in linea e le gratificazioni istantanee.
Ed è dall’omonimo romanzo scritto da Chad Kultgen che è partito per mettere in piedi le quasi due ore di visione i cui nomi di punta sono, senza alcun dubbio, il comico americano Adam Sandler e Jennifer”Elektra”Garner: il primo padre di famiglia abbandonato dalla moglie ed in cerca di una escort sul web, dove scopre esservi anche siti hard frequentati dal figlio, la seconda, invece, impegnata proprio a proteggere la figlia da mail, sms e messaggi assortiti che le arrivano per mezzo di computer e telefono cellulare.
Ma vi è anche la Judy Greer di “Apes revolution – Il pianeta delle scimmie” impegnata, al contrario, a spingere la propria “bambina” a proporsi in rete con foto sexy per sfondare nel mondo dello spettacolo, mentre l’Ansel Elgort di “Colpa delle stelle” concede anima e corpo ad un promettente giocatore di football americano che decide di abbandonare lo sport per abbandonarsi completamente alla virtualità di un gioco di ruolo online.
Tutti destinati ad incrociare le proprie vicende tra loro e volti ad arricchire un campionario umano destinato a vivere nel millennio in cui è continuo il rischio di distaccamento dalla realtà, in mezzo ad appuntamenti al buio con ignoti conosciuti in chat e totale mancanza di concreti contatti fisici, sempre più sostituiti dall’illusione di calore perennemente conferita dal freddo universo telematico.
Un universo al cui interno si parla sboccatamente e cinicamente ricorrendo a disarmante leggerezza e che, con l’ottimo J.K. Simmons incluso nel cast, viene raccontato in maniera efficace in questo inedito cinematografico sfornato da Paramount in una edizione blu-ray oltretutto corredata di cinque scene inedite, tredici minuti di dietro le quinte ed otto di “Interfaccia perfetta”, speciale mirato a spiegare come siano stati ricreati i messaggi in sovrimpressione e tutto ciò che rappresenta, nel film, il mondo delle comunicazioni virtuali.

Francesco Lomuscio