Home Attualità “Frank” di Lenny Abrahamson è il film di chiusura del Biografilm Festival...

“Frank” di Lenny Abrahamson è il film di chiusura del Biografilm Festival 2014‏

CONDIVIDI

Frank3

“Frank”, la nuova commedia con Michael Fassbender, sarà il film di chiusura della decima edizione del Biografilm Festival, che si svolgerà a Bologna dal 6 al 16 giugno.

Il film, presentato in anteprima al Sundance Film Festival e acclamato dalla critica alla scorsa edizione di SXSW (South by Southwest), è liberamente ispirato al personaggio di Frank Sidebottom, alter ego del comico e musicista britannico Chris Sievey.

Dopo l’annuncio di “Jimi – All Is by My Side” di John Ridley come film d’apertura del Festival, con Frank Biografilm riconferma la volontà di espandere il proprio orizzonte includendo, oltre al meglio del cinema documentario internazionale, la fiction e il biopic di qualità.

La neonata sezione Biografilm Europa, di cui faranno parte sia “Jimi” che “Frank”, punta proprio a valorizzare questo genere, presentando i migliori biopic prodotti dai 28 paesi dell’Unione Europea e raccontando attraverso le eccellenze degli ultimi 18 mesi l’importanza strategica della produzione biografica. “I film biografici – spiega il Direttore Artistico di Biografilm Andrea Romeo, – sono in questo momento in Europa una delle più riuscite sintesi tra cinema e televisione, tra narrazione autoriale e vocazione divulgativa”.

Il programma completo di Biografilm Festival 2014 sarà annunciato durante una conferenza stampa che si terrà nel mese di maggio a Roma.

Il Film

Jon è un giovane aspirante musicista che fatica a sfondare e a trovare una sua voce. Ma le cose cambiano quando si unisce ai Soronprfbs, una band d’avanguardia dal nome impronunciabile e dai modi alquanto inusuali. Il leader del gruppo, il misterioso Frank, è un artista di grande talento, un vero genio della musica. Ha solo un vezzo, che lo rende ancora più indecifrabile: indossa costantemente una gigantesca maschera di cartapesta.

A interpretare l’enigmatico Frank è Michael Fassbender. Nato come attore televisivo grazie alla sua memorabile interpretazione nel serial HBO “Band of Brothers – Fratelli al fronte”, Fassbender si è presto dimostrato un artista versatile e sorprendente, capace di passare dal cinema di genere fantascientifico e supereroistico (“300”, “Prometheus”, “X-Men – L’inizio”) a film dai tratti più intimisti e autoriali, quali “Hunger” (2008), “Shame” (2011) e “12 anni schiavo” (2013), che hanno consolidato il sodalizio con il regista Steve McQueen.

Il giovane aspirante musicista Jon è invece interpretato da Domhnall Gleeson, noto al grande pubblico per il ruolo di Bill Weasley nella saga di Harry Potter e recentemente apparso nel film “Questione di tempo” (2013) e nella shockante serie televisiva britannica “Black Mirror.

Nel cast, anche Maggie Gyllenhaal nella parte di Clara. Portata alla ribalta internazionale dalla commedia “Secretary” (2002), la Gyllenhaal continua a sorprendere con interpretazioni sempre nuove, dall’ironica co-protagonista di “Vero come la finzione” (2006) alla giovane ladra tossicodipendente in “SherryBaby” (2006), dalla combattiva fidanzata dell’eroe ne “Il cavaliere oscuro” (2008) alla proto-femminista di “Hysteria” (2011), districandosi tra Hollywood, televisione e cinema indipendente.

Frank è prodotto da Runaway Fridge Productions, Element Pictures, Film4 e Indieproduction. Il distributore internazionale è Protagonist Pictures.

Il regista

Lenny Abrahamson è uno dei più affermati e apprezzati registi irlandesi. Il suo primo cortometraggio, “3 Joes” (1991), girato in bianco e nero e in 16mm, fa incetta di premi (Best European Short Film Award al Cork Film Festival, Audience Award al Galway Film Fleadh e Organiser’s Award all’Oberhausen Short Film Festival). Il primo lungometraggio è “Adam&Paul” (2004), scritto da Mark O’Halloran. Successo di critica e di pubblico, vince come miglior film al Galway Film Festival, è candidato a 8 IFTA, gli Oscar dell’industria cinematografica irlandese, e ottiene quello per la Miglior Regia, oltre al Grand Prix e al FIPRESCI Prize al Sofia International Film Festival e a una nominaton agli European Film Award nella categoria miglior sceneggiatura. Il secondo film, “Garage” (2007), consolida la fama e il successo di critica, vincendo il C.I.C.A.E. Award al Festival di Cannes e il premio come Miglior Film al Torino Film Festival, mentre il terzo lungometraggio, “What Richard Did”, è stato presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival nel 2012 e gli è valso un altro IFTA per la miglior regia.

Di seguito potete vedere il trailer del film: