Home Attualità “Dillinger”: il dvd

“Dillinger”: il dvd

CONDIVIDI

dillinger

Una carriera criminale

Lo chiamavano il “nemico pubblico n.1” ed è passato alla storia come uno dei più grandi criminali dell’epoca della depressione: John Dillinger, uomo dal grilletto facile che nei primi anni Trenta fece scalpore per la sua fama come rapinatore incallito.
Il cinema, ovviamente, non se lo è lasciato sfuggire, dedicandogli più di un’opera che ne ricorresse le gesta criminali, da “Lo sterminatore” (1945) di Max Nosseck, con il Lawrence Tierney de “Le iene” che interpretava la parte del noto fuorilegge, al recente “Nemico pubblico” (2009) di Michael Mann, in cui fu la super star Johnny Depp a vestirne i panni.
Ma ve ne è stata anche un’altra che è spiccata per sincerità dei fatti  e secchezza stilistica: “Dillinger” (1973) di John Milius, con Warren Oates nella parte del protagonista.

Due vite violente

Il film racconta gli ultimi anni di vita del noto criminale, narrando parallelamente la sua storia e quella dell’agente Neil Purvis, incarnato da un magistrale Ben Johnson, facendo così un parallelo tra le due esistenze e creando un gemellaggio morale tra i due che ne mostri la similitudine dei caratteri.
Ma, mentre uno è votato al solo crimine, l’altro ha intenzione di far rispettare la legge, anche a suon di scorrettezze e tornaconti personali.

Primo Milius

Di opere come “Dillinger”, ormai, non se ne fanno più. Il film di Milius ancora oggi affascina per quella poca voglia di compromettere una trama del genere in favore di uno spettacolo fine a se stesso, cosa che, invece, nel XXI secolo capita molto spesso nell’entertainment cinematografico (vedere, appunto, il succitato “Nemico pubblico”, seppur non disprezzabile).
Violento e ai limiti del documentaristico, il lungometraggio in questione ha dalla sua quella rappresentazione delle sparatorie e dell’era della depressione che lo valorizzano non poco; e poi, per chi conosce Milius, il quale ha una grande carriera di sceneggiatore alle spalle (“Una 44 magnum per l’ispettore Callaghan”, “Apocalypse now”), come pure da regista (“Un mercoledì da leoni”, “Conan il barbaro”), sa a cosa va incontro in questi casi.
Nel cast, oltre ai citati Oates e Johnson, troviamo anche Harry Dean Stanton (Homer Van Meter), Cloris Leachman (Anna Sage), un giovanissimo Richard Dreyfuss (Nelson Faccia d’angelo) e la Michelle Phillips dei Mamas and Papas (Billie Frechette).
Il dvd della 30 Holding, quindi, permette di ricordare questa splendida pellicola, tramite un’edizione che comprende come extra un trailer cinematografico e, incluso nella confezione, un ricco booklet a cura di Filmaker’s magazine, dove viene analizzato ogni singolo argomento legato a John Dillinger, dal crime movie alla carriera del regista Milius.
Farselo sfuggire, sarebbe un vero e proprio crimine!

Mirko Lomuscio