Home News Addio a Carlo Mazzacurati, regista simbolo di Padova!

Addio a Carlo Mazzacurati, regista simbolo di Padova!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:46
CONDIVIDI

PADOVA. È il regista simbolo di Padova che tante volte ha raccontato la città del Santo nei suoi film. È morto a 57 anni Carlo Mazzacurati, regista conosciuto in Italia e nel mondo: da alcuni mesi era affetto da un gravissima male che ne ha segnato la fine. Per alcune settimane è stato ricoverato all’ospedale di Monselice, poi da qualche giorno la decisione di trasferirlo in città.

Nato a Padova nel 1956, Mazzacurati studia al Dams di Bologna e nel 1979 realizza il suo primo film, «Vagabondi» (in 16mm), che nel 1983 viene premiato al festival milanese Filmmaker Doc. Come regista, vince il Leone d’argento nel 1994 alla Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia con il film «Il toro». Altre sue opere di successo di pubblico e critica sono: «Vesna va veloce »(1996), «La lingua del santo» (2000), «La giusta distanza» (2007), «La Passione» (2010).

Nel 2010 ha realizza anche il documentario “Sei Venezia”, con visioni inedite della città lagunare. Come sceneggiatore ha collaborato, tra gli altri, con Daniele Luchetti e Gabriele Salvatores, vincendo il Premio Solinas per la sceneggiatura di “Marrakech Express”. Recita piccole parti in tre film di Nanni Moretti.

da

L’ultimo film. L’ultima sua pellicola è «La sedia della felicità», una caccia al tesoro stralunata che attraversa un Nordest abitato da una bizzarra umanità, una pellicola tra commedia e film sentimentale. Prodotto da Angelo Barbagallo e girato in Trentino, non è ancora uscito in sala. Nel novembre scorso ha ricevuto il «Gran Premio Torino» per la carriera, presentando la pellicola al festival del cinema del capoluogo piemontese.

Fonte: http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2014/01/22/news/e-morto-carlo-mazzacurati-padova-perde-il-suo-regista-1.8518863