Home News Kino… do Brasil: A Roma dal 21 al 23 novembre tre giorni...

Kino… do Brasil: A Roma dal 21 al 23 novembre tre giorni di cinema brasiliano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

colegas6Appuntamento con il cinema brasiliano al Kino (Roma, via Perugia 34): il cineclub-bistrot, diventato ormai un punto di riferimento per gli spettatori più curiosi della Capitale, ospita dal 21 al 23 novembre tre titoli inediti in Italia che offrono un punto di vista significativo su una delle cinematografie più vitali del panorama contemporaneo.
Si inizia giovedì 21 novembre (20.30 e 22.30) con “Colegas” di Marcelo Galvão, originale “road movie” su tre ragazzi affetti da sindrome di Down che, suggestionati dalla visione di “Thelma & Louoise” (lavorano in una videoteca e il film di Ridley Scott non è che uno dei tanti riferimenti cinefili dei protagonisti e del film), decidono di abbandonare l’istituto che li ospita. Animati da desideri diversi – Stalone vuol vedere il mare, Aninha cerca un marito, Marcio ha il pallino del volo – ma uniti dal comune obiettivo di realizzare i propri sogni, i tre attirano presto l’attenzione dell’opinione pubblica e della polizia, in un viaggio non privo di pericoli che dal Brasile li condurrà fino a Buenos Aires.
Venerdì 22 novembre (ore 20.30 e 22.30) è la volta di “5x favela”, una sorta di rilettura – a cinquant’anni dall’originale – di quel “Cinco Vezes Favela” che nel 1962 ribaltò l’immaginario sulle favelas raccontandole con i toni nient’affatto folcloristici del nascente Cinéma Nôvo. E proprio uno dei registi di allora, Carlos Diegues, è stato l’anima del nuovo progetto, nato da una serie di workshop tenuti da importanti figure del cinema brasiliano (Nelson Pereira dos Santos, Ruy Guerra, Fernando Meirelles, Walter Salles) con l’obiettivo di dar voce a chi le favelas di Rio De Janeiro le vive dall’interno: giovani registi e attori chiamati a parlare del proprio mondo in cinque episodi che formano un mosaico di storie quotidiane.
La chiusura di questo piccolo focus, sabato 23 novembre (ore 20.30 e 22.30) è affidata, infine, a “Vinicius” di Miguel Faria Jr, un documentario che – grazie anche alle testimonianze di autentici miti della musica brasiliana, da Maria Bethânia a Chico Buarque de Hollanda, da Gilberto Gil a Toquinho a Caetano Veloso – offre il ritratto di una delle figure più importanti della cultura del Brasile nel XX secolo: quel Vinícius De Moraes che fu poeta, cantante, compositore, drammaturgo, e che a lungo influenzò le vicende artistiche del Paese.
La nuova stagione del Kino (a Roma in via Perugia 34, www.ilkino.it) conferma la filosofia di questo cineclub diventato in poco tempo un punto di riferimento nella capitale: attenzione al cinema di qualità di tutto il mondo (rigorosamente in versione originale sottotitolata), occhio di riguardo per le realtà indipendenti e il documentario; incontri con gli autori e i protagonisti dei titoli italiani in programma; valorizzazione delle “perle” sfuggite al grande pubblico nel corso della stagione.

Francesco Lomuscio