Home News “The repairman” di Paolo Mitton al Festival di Torino

“The repairman” di Paolo Mitton al Festival di Torino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

the repairman 1“The Repairman”, opera prima di Paolo Mitton, sarà presentato nella sezione Festa Mobile al 31° Festival di Torino. “The Repairman” è la storia curiosa e ironica delle disavventure di Scanio Libertetti. Interpretato da Daniele Savoca, Scanio è un ingegnere mancato che si guadagna da vivere riparando macchine da caffè e si trova a seguire un corso di recupero punti in un’autoscuola di provincia. Chiamato a spiegare come abbia perso la patente, travolge insegnante e compagni di corso con il racconto, lungo quanto un film, del suo ultimo anno di vita. Tra amici ormai realizzati che non perdono occasione per criticarlo, lo squillo insistente di un vecchio telefono e lo zio panettiere che lo incoraggia sempre a valorizzare le sue doti, Scanio si muove in equilibrio precario fra le contraddizioni del mondo moderno. Solo Helena, giovane inglese trasferitasi in Italia per lavorare come esperta di risorse umane interpretata dall’attrice inglese Hannah Croft, pare essere in grado di capirlo e di rassicurarlo.

Italiano di nascita ma inglese di adozione, Mitton che ci racconta alcuni aspetti dei nostri tempi per contrasto con la diversità di un personaggio che pare antico e inadeguato al vivere moderno, fin dalla scelta di fare il riparatore in un mondo che è assuefatto a sostituire e buttare piuttosto che riparare e conservare.
La scrittura, l’ironia di gusto anglosassone, la fotografia curata da David Rom fanno del film una commedia italiana di respiro internazionale.
Nel cast, oltre a Savoca e la Croft, anche Paolo Giangrasso, Fabio Marchisio, Irene Ivaldi, Francesca Porrini, Elena Griseri, Alessandro Federico, Lorenzo Bartoli, Beppe Rosso, Anna Bonasso, Ettore Scarpa, Barbara Mazzi.
Il film è stato interamente girato nel sud del Piemonte, tra il monregalese e le langhe.
“The Repairman” è una produzione Aidia Productions (Ita) & Seven Still Pictures (Uk). In collaborazione con FIP–Film Investimenti Piemonte e Acting Out Creative Studio.

Francesco Lomuscio