Home Cinema Oscar 2013: 12 Nomination per Spielberg, 11 per Ang Lee!

Oscar 2013: 12 Nomination per Spielberg, 11 per Ang Lee!

Si è risolta in pochi minuti la pratica delle Nomination, con l’annuncio da parte di Seth MacFarlane e Emma Stone. A farla da mattatore come previsto è stato il film di Steven Spielberg, “Lincoln” ottenendo 12 candidature e meglio del previsto Ang Lee, che con il suo “Life of Pi” ne ha ottenute 11. Tutti e due concorreranno ai premi più prestigiosi di “Miglior Film” e Miglior Regia”. Sette ne totalizza “Argo” di Ben Affleck, tra cui la candidatura a “Miglior Film”. Otto Nomination  vanno al Musical di Tom Hooper, “Les Miserables” (tra cui Hugh Jackman e Anne Hathaway) e  al thriller di David O. Russell, “Silver Linings Playbook”. Quest’ ultimo addirittura fa il pieno di  interpreti (Robert De Niro, Bradley Cooper, Jennifer Lawrence e Jackie Weaver). “Django Unchained” e “Zero Dark Thirty” entrano in lizza come “Miglior Film”, ma sia Quentin Tarantino che Kathryn Bigelow non sono stati inseriti nel lotto di “Miglior Regia”, forse anche per le polemiche che hanno accompagnato il percorso delle loro opere. Sorprende “Amour” di Michal Haneke, ma soprattutto l’inatteso “Beasts of the Southern Wild” di Ben Zeitlin (che uscirà in Italia sotto il nome di “Re della terra selvaggia”), che ottiene quattro candidature, mentre “Skyfall” e “The Master” escono sia dalla contesa per il “Miglior Film” che per la” Miglior Regia”, ma potranno concorrere per premi di tutto riguardo. “Lo Hobbit” come era preventivabile ha ottenuto delle nomine solo per ciò che riguarda gli aspetti tecnici. Come film d’animazione ci sarà bagarre tra “The Brave”, “Frankenweenie”, “ParaNorman”, mentre per quello che riguarda gli italiani, non ce l’ha fatta Elisa con il suo brano “Ancora qui”, invece è entrato in lizza per “Miglior Colonna Sonora” Dario Marinelli in “Anna Karenina”. Delusione per Leonardo Di Caprio che, malgrado la sua ottima prova in “Django Unchained”, dovrà aspettare ancora, prima di aggiudicarsi il suo primo Oscar.

Diego Pedullà