Home Cinema In sala, il thriller di Tornatore: “La migliore offerta”

In sala, il thriller di Tornatore: “La migliore offerta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42
CONDIVIDI

Uscito nelle sale italiane il primo giorno del nuovo anno, il nuovo film del regista premio Oscar, Giuseppe Tornatore, “La migliore offerta”, sta già ottenendo un discreto successo al botteghino. La pellicola è incentrata sulle vicende di Virgil Oldman (impersonato dal premio Oscar Geoffrey Rush), un esperto d’arte, molto dedito al lavoro, che vive in solitudine e quindi lontano da possibili coinvolgimenti sentimentali. Ma tutto cambia quando l’affascinante Claire (l’emergente Sylvia Hoeks), lo invita nella sua sfarzosa villa per una valutazione di un mobilio. L’uomo, specializzato come battitore d’aste e che fino a quel momento intratteneva rapporti interpersonali solo con il collega di lungo corso Billy (il veterano Donald Sutherland) e con l’abile restauratore Robert (Jim Sturgess), viene incantato dall’avvenente donna  e dal suo modo di fare alquanto misterioso, che gli sconvolgerà la vita. Un’opera matura del regista siciliano, diventato famoso con “Nuovo cinema paradiso” e conosciuto a livello internazionale anche per La storia di “Malena” (interpretato dalla splendida Monica Bellucci), che per il suo rilancio si serve di un protagonista di sicuro valore come Rush (il cui ruolo gli calza a pennello) e della bella ed enigmatica attrice olandese (la Hoeks), che insieme danno vita ad un’atipica storia d’amore dai contorni noir e dove la realtà si confonde con l’apparenza, attraverso il mistero che si cela dietro i personaggi e i ritmi sono scanditi dalla musica del leggendario Ennio Morricone che conferisce ancora più valore alla pellicola.

 

Diego Pedullà