Home News In memoria di Raul Julia

In memoria di Raul Julia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:23

Ritengo necessario onorare uno dei più grandi attori che la storia abbia avuto con un commento nel mio blog. Forse è poco, ma sono sicuro che impegnarsi affinché tutti conoscano il suo genio recitativo sia un fine nobile. Dedico anima e corpo a onorare la memoria di questo grande del cinema.

Raúl Rafael Juliá y Arcelay (Raul Julia) nato a San Juan (Porto Rico) il 9 marzo 1940. Partito come attore teatrale; nel 1974 entra nel mondo della televisione interpretando i classici della recitazione di Shakespeare. Prosegue nella sua brillante carriera mostrando a mio parere come un vero attore debba comportarsi, immedesimandosi veramente nel personaggio e interpretandolo. Nessuna pubblicità, nessun book fotografico ma solo tanta passione rendono noto l’attore in questione, vedendolo co-protagonista in film di grande calibro, affiancando attori di fama mondiale quali Clint Eastwood (La recluta) e Harrison Ford (Presunto innocente). Ruoli che lo hanno reso celebre ai miei occhi sono Gomez ne La famiglia Addams ed il Gen.Bison in Street Fighter.

Nessun altro uomo al mondo è mai riuscito a calarsi in tal modo nel personaggio da renderlo così verosimile in ogni singola espressione (personalmente credo che l’unico che ci avvicini sia Jhonny Deep). Malato di cancro allo stomaco dal 1991 non rinuncia alla sua carriera cinematografica, regalando al mondo altri capolavori fino al 1994 quando il 16 ottobre cadde in coma a causa di un ictus, per morire otto giorni dopo. Riuscendo a malapena a terminare il film Street Fighter nei crediti finali appare la scritta (For Raul – Vaya con Dios)…

La sua tomba si trova al cimitero San Juan di Buxeda, lì a Porto Rico. Vorrei molto andarci e prima o poi lo farò! Christina Ricci avendoci lavorato assieme sui set dei due Addams, disse di lui: “Non è stato solo un grande attore, ma anche un grande uomo”.

Citando gli storici:

– Il giorno in cui Bison graziò il tuo villaggio, fu il giorno più importante della tua vita, ma per me, era solo un martedì.

GRAZIE RAUL

 

Giuliano Crisanti