Home News Daniele Vicari racconta la vera storia dell’assalto al ‘Diaz’

Daniele Vicari racconta la vera storia dell’assalto al ‘Diaz’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:20
CONDIVIDI

Il ‘Diaz’  era una scuola che il comune di Genova concesse al “Genoa Social Forum” come sede, e che in occasione del G8 del 2001 fu punto di ritrovo per i manifestanti.

Tutto inizia con la morte Carlo Giuliani un giovane manifestante ( 14 marzo ’78 – 20 luglio ’01) ucciso dalla forza pubblica durante gli scontri.

Il regista Daniele Vicari racconta con estrema lucidità nel suo film ‘Diaz’ i fatti avvenuti a Genova durante il G8 del 2001, le vi0lenze e gli abusi subiti dai manifestanti nell’attacco al ‘Diaz’ , dopo 11 anni di processi le denunce sono state protocollate e archiviate nella maggior parte dei casi per l’impossibilità di identificazione dei poliziotti stessi.

Un film che vale la pena di vedere, perchè nessuno dimentichi l’accaduto, e nonostante siano passati 11 anni nessuno è ancora stato capace di chiedere scusa ai genovesi.

Nel cast figurano ben 130 attori, Elio Germano è Luca un giornalista della Gazzetta di Bologna che va a Genova dopo la morte di Carlo Giuliani, lì farà la conoscenza di alcuni manifestanti e dei fatti accaduti, incontrerà Alma (Jennifer Ulrich), Marco (Davide Iacopini), Nike (Fabrizio Rongione) e Anselmo (Renato Scarpa) che nella notte del 21 luglio 2001 incroceranno i loro destini.

R.P.